Rubano al bar, poi ritornano Il papà del titolare li mette in fuga
La porta che hanno rotto i malviventi

Rubano al bar, poi ritornano
Il papà del titolare li mette in fuga

Hanno portato via un bottino del valore di diverse migliaia di euro e, non contenti, dopo qualche ora sono ritornati nello stesso locale, cercando di rubare ancora.Non avevano calcolato la presenza del padre del titolare.

È avvenuto nella notte tra sabato e domenica scorsi al «Rondò Caffè» di via Fratelli Bandiera 2, a Curnasco di Treviolo. La seconda volta, però, i malvimenti non sono riusciti a mettere a segno il colpo perché i genitori del titolare erano rimasti a dormire in auto fuori dal bar tabacchi.

Un fotogramma tratto dalle telecamere che hanno ripreso il furto al Rondò Caffè di Curnasco

Un fotogramma tratto dalle telecamere che hanno ripreso il furto al Rondò Caffè di Curnasco

Nel locale sono anche presenti le telecamere. Dai filmati, si vede una persona che agisce con il volto parzialmente coperto, probabilmente da una sciarpa. «Noi siamo qui da dodici anni – dice Mirco Tasso – e i ladri erano riusciti ad entrare solo il primo anno, poi abbiamo rinforzato la porta e altri tentativi di furto non erano andati a segno».

Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 23 agosto

© RIPRODUZIONE RISERVATA