Ancora furti a Cisano Bergamasco Il video e l’appello del sindaco su Fb

Ancora furti a Cisano Bergamasco
Il video e l’appello del sindaco su Fb

Il sindaco di Cisano torna a parlare in Fb e a denunciare un nuovo furto.

«Purtroppo venerdì sera scorso, un individuo è entrato a rubare anche alle scuole elementari. Erano le 21 circa e, passando da un finestrino dei bagni, è entrato nella bidelleria distruggendo la macchina del caffè per rubarne le monete.Quando poi è passato nel corridoio è scattato l’allarme ed è fuggito immediatamente. Io ed il consigliere Isacchi siamo stati contemporaneamente avvisati al cellulare collegato all’impianto di allarme e, dopo aver avvisato i carabinieri, siamo corsi sul posto ma dell’individuo non c’era più traccia». Lo scrive il sindaco di Cisano Andrea Previtali che ha postato nella sua pagina Facebook il filmato dove si vede la persona che ha messo a segno il furto, con una notizia sulle indagini: «I vigili hanno ultimato la visione dei filmati delle telecamere ed abbiamo scoperto che è lo stesso che, con tanta disinvoltura, la sera prima aveva rubato negli spogliatoi delle scuole medie».

«Chiedo la collaborazione di tutti affinché fatti del genere non accadano più; e chiedo a chiunque lo riconosca o possa dare delle indicazioni di fornirle ai vigili o ai carabinieri».

Gia lo scorso 28 settembre il sindaco aveva postato il video del furto nella palestra della scuola media utilizzata in quel momento, tra le 21 e le 21.30, dalla squadra femminile dell’Asd Sansone, la società che opera nell’ambito degli oratori dell’Unità pastorale in vari sport, composta da giovani donne e anche da mamme che sono iscritte nel campionato del Csi.

Secondo una ricostruzione l’autore del furto sarebbe entrato da una finestra del bagno arrivando dalla vicina linea ferroviaria, dopo aver scavalcato la staccionata che delimita i binari. Poi, una volta commesso il furto, sarebbe scappato dalla porta di sicurezza allontanandosi verso la linea ferroviaria. Il bottino comprende tre portafogli, un paio di telefonini e anche alcuni indumenti che si trovavano negli zainetti. I proprietari derubati hanno denunciato il furto ai carabinieri della locale stazione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA