Brembate, ruba e scappa con i soldi Ma con le stampelle la fuga dura poco...

Brembate, ruba e scappa con i soldi
Ma con le stampelle la fuga dura poco...

Non sono bastati né la misura cautelare in corso per un furto di appena 10 giorni fa, né il fatto di dover usare le stampelle per muoversi, a impedirgli prima di mettere a segno un furto con scasso ai danni del bar dell’oratorio di Brembate e poi di fuggire scavalcando la recinzione.

In manette nella notte tra martedì e mercoledì è finito un 39 anne di Brusaporto: arrestato dai carabinieri di Dalmine, è stato processato per direttissima. «Ero in crisi di astinenza e lo spacciatore voleva i soldi per la cocaina: non capivo più nulla, mi spiace per quel che ho fatto», ha ammesso in aula. Il 39enne è stato scoperto grazie alla videosorveglianza: è stato infatti notato, a locale ormai chiuso, avvicinarsi ed entrare rompendo una finestra. Subito è stato dato l’allarme ai carabinieri che, una volta sul posto, lo hanno sorpreso mentre stava per allontanarsi: alla vista dei militari, incurante delle stampelle, lui ha scavalcato una recinzione e per qualche momento è riuscito a far perdere le proprie tracce. I carabinieri lo hanno ritrovato a poca distanza e bloccato.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 13 ottobre

© RIPRODUZIONE RISERVATA