#GiovanniXXIII, il ritorno in Vaticano Volontari e fedeli, la gioia a Sotto il Monte

#GiovanniXXIII, il ritorno in Vaticano
Volontari e fedeli, la gioia a Sotto il Monte

Centinaia di migliaia di fedeli hanno fatto visita alle spoglie di Papa Giovanni XXIII: l’affetto per il Santo a Sotto il Monte.

Il pellegrinaggio di Giovanni XXIII volge al termine. Oggi l’urna contenente le spoglie del Santo rientrerà in Vaticano. Per tracciare un bilancio di questa esperienza siamo tornati a Sotto il Monte e abbiamo raccolto testimonianze di fedeli, pellegrini e volontari.

Un flusso incessante per la venerazione delle spoglie di Giovanni XXIII. Oltre 200 mila presenze nell’arco di due settimane in terra bergamasca. Per garantire l’accoglienza sono stati mobilitati 2.800 volontari, arrivati soprattutto dalle zone limitrofe. Sono proprio loro i protagonisti dell’ultima puntata del Web Doc #GiovanniXXIII che vuole abbozzare una sintesi di questi giorni con attenzione sulla dimensione popolare.

Anziani e giovani, sportivi e malati, gruppi e famiglie. Una partecipazione composta come quella che si era vista in Piazza San Pietro durante i giorni di agonia dell’amato Pontefice. A Sotto il Monte tutti sono stati animati dal desiderio di relazionarsi con il Santo: lo hanno guardato e si sono lasciati guardare. Un’esperienza che conferma l’amore per questa figura e che testimonia anche una riscoperta di quella corporeità, non estranea alla fede cristiana, forse cancellata dalla realtà virtuale.

La gente nei confessionali, in fila per fare la comunione, in coda per entrare in chiesa. Tra tanti segni tangibili di questa festa della fede anche la felicità dei volontari i quali non volevano mai staccare dal proprio turno. Molti di loro hanno deciso di trascorrere così le vacanze. E non sono mancati appuntamenti all’insegna del dialogo interreligioso. I musulmani, ad esempio, hanno partecipato all’evento condividendo la rottura del digiuno quotidiano per il Ramadan. Papa Francesco all’Angelus, domenica scorsa, aveva detto: «La peregrinatio in terra bergamasca delle spoglie di questo Pontefice, tanto amato dal popolo, possa suscitare in tutti, generosi propositi di bene».

© RIPRODUZIONE RISERVATA