Tentato omicidio di Terno Il dj 33enne resta in prognosi riservata

Tentato omicidio di Terno
Il dj 33enne resta in prognosi riservata

Gravissime ma stabili le condizioni di Maurizio Canavesi: il 33enne accoltellato la mattina presto del 23 aprile resta in prognosi riservata in Terapia intensiva al Papa Giovanni di Bergamo.

Le sue condizioni sono molto critiche a causa delle numerose coltellate, oltre una decina. Canavesi è stato colpito alle spalle, le due ferite più importanti sono alla testa, una nella fossa temporale destra e una nella zona occipitale dove è rimasta conficcata la lama del coltello, che ha toccato la fossa cranica. Altre coltellate lo hanno raggiunto all’emitorace sinistro e hanno provocato un pneumotorace e il collasso del polmone, altre ancora all’emitorace destro e a una mano, che gli investigatori ritengono si sia procurato nel tentativo di difendersi. I medici del Papa Giovanni martedì lo hanno operato d’urgenza per estrarre la lama: quando è arrivato al pronto soccorso era incosciente, in choc emorragico.

La prognosi resta riservata, la speranza è appesa a un filo e a vegliarlo ci sono i suoi genitori Walter e Fiorella e la fidanzata. I carabinieri, viste le condizioni, non sono ancora riusciti a parlare con lui. Hanno sequestrato il giubbino che indossava, nel quale sono rimasti diversi tagli che hanno trafitto il tessuto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA