In fuga dalla comunità terapeutica  tre minorenni si schiantano in auto
La scena dell’incidente sulla Briantea a Mapello

In fuga dalla comunità terapeutica
tre minorenni si schiantano in auto

Lo scontro frontale con un camion sulla Briantea a Mapello . Tutti e tre feriti ma non in pericolo di vita. Erano scappati la sera prima da un centro di riabilitazione in provincia di Como.

Una fuga rocambolesca, una notte di follia e, nel primo pomeriggio di giovedì 11 maggio, lungo la Briantea, una brusca (e dolorosa) conclusione. Poteva essere molto più pesante il bilancio della fuga di tre giovanissimi, tutti e tre minorenni, ospiti di un centro di riabilitazione per malattie neuropsichiatriche del Comasco, ad Asso.

I tre mercoledì sera dopo aver forzato una stanza che custodiva le chiavi degli automezzi della comunità, si sono impossessati di una Dacia Lodgy e sono fuggiti, anche se nessuno di loro è in possesso della patente di guida. Quando è scattato l’allarme, probabilmente erano già lontani. Trascorsa la notte e la mattinata, mentre i carabinieri erano già sulle loro tracce, la loro fuga è finita all’altezza del ristorante dei Pini, lungo la ex statale Briantea, a Mapello. La loro auto ha invaso la corsia opposta proprio mentre sopraggiungeva un camion condotto da un cinquantenne di Chiari, rimasto illeso ma molto spaventato. Per i tre ragazzi traumi multipli: due sono stati portati al Pronto soccorso del Papa Giovanni, il terzo al Policlinico di Ponte San Pietro.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 12 maggio

© RIPRODUZIONE RISERVATA