Inseguimento da Filago a Bonate L’auto si schianta, preso spacciatore

Inseguimento da Filago a Bonate
L’auto si schianta, preso spacciatore

Ancora un inseguimento «da film» con due gazzelle dei Carabinieri da Filago a Bonate Sopra. Arrestato un marocchino 25enne irregolare trovato in possesso di cocaina e hashish. Guidava un’autovettura intestata a un prestanome «proprietario di 150 veicoli».

Ancora un inseguimento «da film» nella Bassa bergamasca nella nottata tra mercoledì 23 e giovedì 24 gennaio. Due «gazzelle» del 112 hanno in particolare ingaggiato un inseguimento con una Golf guidata da un marocchino 25enne e intestata a un altro magrebino «proprietario» di altre 150 autovetture circa, probabilmente quindi un «prestanome». L’inseguimento si è spinto da Filago sino a Bonate Sopra, passando per Bottanuco, Suisio, Medolago, Solza, Chignolo d’Isola e Terno d’Isola.

Violate «tutte» le norme al Codice della strada da parte del fuggitivo che, a Bonate Sopra, si è poi schiantato contro delle autovetture in sosta. Ha poi tentato una fuga a piedi, finché i Carabinieri non l’hanno ammanettato e così arrestato in flagranza di reato per resistenza a Pubblico ufficiale e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Difatti, lo straniero, durante la corsa, ha cercato di disfarsi della droga che aveva con sè, una trentina di grammi di hashish e alcuni grammi di cocaina già suddivisa in dosi, nonché denaro contante e diversi telefoni cellulari, il tutto riconducibile all’attività criminosa di spaccio.

Dopo le formalità di rito, il 25enne marocchino è stato temporaneamente trattenuto presso le camere di sicurezza dei Carabinieri di Treviglio, in attesa per l’udienza di convalida prevista per la mattinata odierna davanti al Tribunale di Bergamo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA