Parco delle Cornelle, ancora una novità Nuova area elefanti nella primavera 2017
Il plastico della nuova area per gli elefanti

Parco delle Cornelle, ancora una novità
Nuova area elefanti nella primavera 2017

Le novità al parco delle Cornelle di Valbrembo non cessano di sorprendere. Dopo l’inaugurazione, l’anno scorso, della Savana, la prossima primavera i visitatori potranno sostare davanti alla nuova area degli elefanti.

Il plastico del progetto (circa un milione di euro) è stato mostrato in anteprima a L’Eco di Bergamo nel giorno di Sant’Alessandro, una data che la famiglia Benedetti (titolare della struttura) hanno dedicato ai bambini che sono entrati gratis ad ammirare le circa 120 specie di animali presenti tra mammiferi, rettili e volatili. Un spazio concepito come una sorta di safari a piedi, in tutta sicurezza, dove tra l’uomo e l’animale i recinti divisori restano solo un lontano ricordo.

I grandi punti di osservazione dall’alto verso il basso permetteranno di riprendere il comportamento dei due elefanti indiani presenti (entrambe femmine) con la possibilità che possa aggiungersi un altro esemplare maschio. Un’eventualità che dipende dalle disposizioni dell’Eaza, un’organizzazione che associa gli zoo e gli acquari della Comunità Europea.

«Dopo la Savana, la Selva Tropicale, l’Oasi dei Ghepardi e l’Isola di Aldabra con le testuggini delle Seychelles - chiarisce Benedetti - è venuto il tempo di rivedere la casa degli elefanti. La zona del parco dedicata a questi grandi mammiferi sarà la stessa di sempre (accanto alle giraffe) anche se “ruberà” un po’ di spazio agli ippopotami che saranno spostati altrove. A caratterizzare la nuova area sarà una grande vasca dell’acqua ad uso esclusivo di questi animali».


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola domenica 28 agosto 2016

© RIPRODUZIONE RISERVATA