Ponte di Paderno, c’è il progetto Ma servono 3 anni e 25 milioni

Ponte di Paderno, c’è il progetto
Ma servono 3 anni e 25 milioni

Buone notizie a metà da Roma: Rfi sta lavorando al progetto per la sistemazione del ponte, ma i soldi sono da trovare.

Rfi, tramite l’amministratore delegato Maurizio Gentile, annuncia che è in fase avanzata il progetto per la riqualificazione funzionale e conservativa del ponte San Michele, quello che unisce le sponde dell’Adda di Calusco e Paderno e che accoglie la linea ferroviaria Bergamo-Carnate e la strada provinciale. All’incontro erano presenti, tra gli altri, i parlamentari bergamaschi del Pd Antonio Misiani, Giovanni Sanga, Elena Carnevali e Beppe Guerini, oltre ai lecchesi Veronica Tentori, Gianmario Fragomeli , mentre la Provincia di Bergamo era rappresentata dal delegato Pasquale Gandolfi.

Roma, in riunione con RFI per la ristrutturazione del ponte di S. Michele di Paderno d'Adda con Elena Carnevali Giovanni Sanga Beppe Guerini Veronica Tentori Gianmario Fragomeli Pasquale Gandolfi

Posted by Antonio Misiani on Giovedì 17 dicembre 2015

Il progetto prevede un investimento di 25 milioni di euro, finalizzato al ripristino dell’efficienza della struttura, consentendo il ripristino di velocità consone al traffico ferroviario moderno e la messa in ripristino della piattaforma stradale con importanti interventi finalizzati al miglioramento della sicurezza per la fruizione della struttura anche ai pedoni. In particolare, i lavori previsti saranno finalizzati a un restauro conservativo con la sostituzione delle parti metalliche sia strutturali che complementari quali parapetti con altrettanti elementi di dimensioni simili. L’amministratore delegato ha anche auspicato che l’intervento, la cui attuazione richiederà tre anni di lavoro, venga finanziato attraverso l’accordo di programma tra RfiI e ministero delle Infrastrutture.


© RIPRODUZIONE RISERVATA