Rintracciato l’investitore della bimba «Non mi sono accorto di nulla»

Rintracciato l’investitore della bimba
«Non mi sono accorto di nulla»

È stato identificato e denunciato il pirata della strada che sabato scorso a Caprino ha investito una bambina di 8 anni ed è fuggito senza prestare soccorso.

I carabinieri della stazione di Cisano lo hanno convocato lunedì in caserma: inizialmente ha negato, ma messo di fronte agli elementi raccolti dai militari, ha ammesso: «Ho sentito un colpo sordo, come un tonfo, ma non mi sono reso conto di quello che era successo e sono tornato a casa». Si tratta di un cinquantenne residente a Calolziocorte, muratore incensurato e sposato, che sabato mattina era alla guida del suo fuoristrada Mitsubishi Pajero. È stato denunciato a piede libero per omissione di soccorso e lesioni stradali gravi e gli è stata immediatamente ritirata la patente. L’articolo 590 bis, che fa parte della nuova normativa sull’omicidio stradale, ha inasprito le pene per questo genere di reato: ora rischia la reclusione da tre mesi a un anno, aumentata da un terzo a due terzi e comunque non inferiore a tre anni perchè non si è fermato a prestare soccorso.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 21 febbraio 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA