«Serve un nuovo ponte sull’Adda» L’appello di 16 Comuni alla Regione
Il ponte fra Capriate e Trezzo: i sindaci allarmati dal traffico chiedono la costruzione di un altro viadotto

«Serve un nuovo ponte sull’Adda»
L’appello di 16 Comuni alla Regione

Il viadotto fra Trezzo e Capriate già è fonte di disagi e dovrà fare fronte a un aumento del traffico. I sindaci firmano una dichiarazione d’intenti per ottenere l’attraversamento. Si guarda al territorio di Bottanuco.

Serve un altro ponte sull’Adda. Lo sostengono 16 Comuni, dieci dei quali bergamaschi, che hanno firmato una dichiarazione d’intenti per raggiungere insieme questo obiettivo. Tra le localizzazioni per il nuovo attraversamento si pensa al territorio di Bottanuco. L’iniziativa parte dalla convinzione che il viadotto tra Capriate e Trezzo, inaugurato negli anni Cinquanta, non possa bastare per gestire una crescita del traffico fino a 11 milioni di milioni di veicoli all’anno, a fronte dei 9 attuali. L’aumento, dicono i sindaci, è legato «al previsto ampliamento del parco Leolandia e al recupero dell’opificio storico di Crespi». E la recente chiusura del ponte San Michele «ha peggiorato una situazione già al limite». Nei prossimi giorni la dichiarazione d’intenti verrà consegnata alla Regione.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 25 novembre 2018.

© RIPRODUZIONE RISERVATA