Mercoledì 13 Agosto 2008

Festa in infradito in centro cittàPiedi liberi tra musica e design

Le flip flop sono un must dell’estate? Dopo il grande successo delle prime tappe italiane, a Milano, Roma e Palermo, il Movimento di liberazione dei piedi, supportato da Havaianas, è arrivato anche a Bergamo. Il 24 agosto, quindi, la giornata è dedicata ai nostri arti inferiori, contro l’oppressione delle scarpe chiuse, e con un notevole successo di pubblico.

Una giornata all’insegna del beachwear con un’iniziativa decisamente molto trendy: coloro che si recheranno al gazebo che è installato fino alle 22 nel cortile interno di via Sant’Alessandro 32 dell’associazione culturale «Il paese che non c’è» e accetteranno di «liberare» i propri piedi togliendosi le scarpe, riceveranno in regalo un paio di infradito.

E allora, almeno per un giorno, è possibile abolire lacci e laccetti e abbandonare vertiginosi tacchi 11 che offrono qualche centimetro in altezza in cambio di lancinanti dolori.
La festa, con inizio alle 15, proseguirà fino alle 22, con in programma anche due iniziative di intrattenimento: un’esposizione di oggetti di arredo & t-shirt realizzati e dipinti a mano dalla società «Tiratura Limitata» oltre ai quadri dell’artista «Tabata e Lana». In serata è anche in programma l’esibizione di Robi Zonca (www.robizonca.it).

Per altre info www.piedifuori.it(24/08/2008)

fa.tinaglia

© riproduzione riservata

Tags