All’improvviso la paralisi, poi la ripresa: «Tanta tenacia e non mi sono mai arresa»
Raffaella Montani

All’improvviso la paralisi, poi la ripresa: «Tanta tenacia e non mi sono mai arresa»

La storia di Raffaella Montani, colpita dalla sclerosi multipla, è stata seguita passo a passo dall’ospedale Papa Giovanni.

Coraggio è una parola potente. È come un seme deposto sul fondo del cuore, capace di far germogliare nuove forme di resistenza anche nelle situazioni più difficili, come è accaduto a Raffaella Montani. Negli ultimi anni ha dovuto lottare duramente per recuperare dopo una crisi severa causata dalla sclerosi multipla, che l’aveva quasi completamente paralizzata, togliendole la possibilità di camminare e perfino di articolare bene le parole.

Da allora il colore di Raffaella è il verde. Quello dei prati che circondano casa sua a Roncola di Treviolo, quello che ha scelto per tinteggiare le pareti, e ancora il colore delle foglie e dei fiori che dipinge sulle sue tele, con un pennello dall’impugnatura più spessa, per mantenere allenati i muscoli della mano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA