Ancora isolati dalla frana di venerdì Gli 80 di Mortesina non si arrendono

Ancora isolati dalla frana di venerdì
Gli 80 di Mortesina non si arrendono

I residenti della frazione «separati» si organizzano per gestire attività lavorative e scuole. Lunedì l’intervento sull’area a rischio: durerà giorni.

A vista d’occhio la frana di Capizzone non sembra imponente, ma il rischio idrogeologico non va mai sottovalutato. Specie quando il meteo non offre che previsioni piovose. I quindici metri cubi di terra, sassi e vegetazione che venerdì mattina che hanno invaso la strada tagliando l’accesso alla frazione Mortesina rappresentano un problema concreto per gli 80 residenti, pochi ma determinati a non abbandonare la loro montagna. Certo per loro sono momenti di apprensione e disagio. La frana è caduta a metà della strada comunale che dall’incrocio con la provinciale si arriva alla frazione Mortesina dopo aver percorso un paio di chilometri. Se la previsione è di liberare la strada in pochi giorni, c’è chi deve fare subito i conti con la barriera dello smottamento perché la vita della frazione non si può certo fermare.


© RIPRODUZIONE RISERVATA