Bergamo, si ferisce giocando Dito riattaccato a bimba di 18 mesi

Bergamo, si ferisce giocando
Dito riattaccato a bimba di 18 mesi

In piena pandemia Covid, stava giocando con il fratello maggiore in casa, quando si è ferita a una mano; per la piccola, 18 mesi appena, di Bergamo, quel momento di divertimento con il fratellino si è trasformato in dramma: un pezzo di vetro le ha quasi amputato un dito.

La piccola è stata immediatamente trasportata all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, dove è stata sottoposta al tampone e risultata negativa al Covid, quindi trasferita d’urgenza all’Asst Gaetano Pini-Cto, che la Regione Lombarda ha identificato come hub dedicato all’ortopedia traumatologica, dove sono eseguiti molti degli interventi di chirurgia della mano urgenti su pazienti provenienti dall’intera regione.

Qui la piccola è stata sottoposta a un delicato intervento, eseguito su tessuti più piccoli di un millimetro grazie alla tecnica microchirurgica che prevede l’uso del microscopio operatorio: l’operazione è perfettamente riuscita. L’équipe di Chirurgia della mano e microchirurgia ricostruttiva del Pini, diretta da Pierluigi Tos, ha reimpiantato il dito della piccola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA