Bruciano i boschi a Val Brembilla  La Regione: adesso tolleranza zero
L’intervento per domare le fiamme a Cavaglia in Val Brembilla

Bruciano i boschi a Val Brembilla
La Regione: adesso tolleranza zero

Non piove da giorni e soffia il vento. Le condizioni ideali per gli incendi boschivi, tanto che la Regione ha disposto lo stato di alto rischio su tutto il territorio lombardo.

Non piove da giorni e soffia il vento. Le condizioni ideali per gli incendi boschivi, tanto che la Regione ha disposto lo stato di alto rischio su tutto il territorio lombardo. E proprio lunedì pomeriggio l’allarme è scattato nel territorio di Val Brembilla: le fiamme sono divampate tra Cavaglia e il monte Corno. Un rogo che è stato spento completamente soltanto nel tardo pomeriggio di ieri dopo aver bruciato circa sei ettari.

«Le fiamme – dichiara Damiano Zambelli, sindaco Val Brembilla – sono divampate per ragioni ancora da accertare, pare provenienti dalla Val dei Suoli: hanno bruciato la valle che sale verso il monte Corno e stavano scendendo verso località Boscalone». Sul posto sono intervenuti i volontari della squadra antincendio boschivo della Comunità montana Valle Brembana. Per effettuare gli interventi in zona impervia ieri sono stati impiegati anche due elicotteri. L’episodio nella località Cavaglia segue quello di Sorisole dei giorni scorsi. Da qui una stretta dei divieti di accendere fuochi all’aperto e svolgere attività che possano innescare le fiamme.

© RIPRODUZIONE RISERVATA