«Vedeva le sfumature buone della vita» Chiuduno, addio alla piccola Giulia

«Vedeva le sfumature buone della vita»
Chiuduno, addio alla piccola Giulia

Addio commosso alla bimba morta a 9 anni. Nel 2019 la scoperta di una sindrome rara, a dicembre il trapianto, poi un altro. «Ci ha donato la sua sorellina».

Delicata, appassionata della vita. Fragile, entusiasta. Sofferente, distributrice di gioia. Era così Giulia, la bambina che ieri ha riempito – per quanto si possa riempire di questi tempi – la chiesa parrocchiale di Chiuduno e il piazzale vicino, largo Vistalli, dove le sedie messe per far assistere più gente possibile al suo funerale non sono certo bastate.

Era delicata Giulia, «ma ha vissuto tutto appieno». Doveva stare attenta ai batteri, tenersi lontane le infezioni che per lei significavano mesi di ospedale, ma la scuola, il catechismo, il cinema col papà e la mamma nei giorni meno affollati, i giochi con la sorellina e gli amici all’aperto: lei ha vissuto i suoi nove anni distillando il bene e il bello che c’era in ogni azione, ogni gesto a cui non ha rinunciato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA