Covid, a Nembro nascerà il Memoriale: cento alberi  per ricordare le vittime
L’area dove sorgerà il Memoriale

Covid, a Nembro nascerà il Memoriale: cento alberi per ricordare le vittime

Il progetto svelato lunedì 26 luglio ai cittadini dal sindaco Cancelli al Modernissimo: oltre ai cipressi, un pannello riflettente e i nomi dei 188 morti della primavera 2020 su pannelli di vetro. «Luogo che susciti vicinanza».

Cento cipressi. Una lastra che riflette il cielo, una panca in pietra grezza perché si deve stare seduti, quando il ricordo è troppo pesante. Poi una targa che non è una targa, ma il libro del dolore di Nembro, con quei 188 nomi serigrafati sopra, i nomi dei morti di Covid nel 2020. Nembro non dimentica e vuole lasciare un segno, un monumentum a eterna memoria della sua catastrofe iniziata il 23 febbraio di un anno fa. Sorgerà nell’area verde comunale vicino all’Oasi Saletti, alle scuole medie, il cimitero, le piste ciclopedonali: «Un luogo raccolto, spazio di meditazione e pensiero nel ricordo di tutte le vittime di quel periodo, segno riconoscibile della tragedia che abbiamo attraversato ma anche dell’eredità che ci è stata trasmessa dalle persone che ci hanno lasciato».Queste le parole scelte dal sindaco Claudio Cancelli per invitare la popolazione all’incontro che si è tenuto lunedì sera nell’auditorium Modernissimo e, vista la limitata capienza dovuta alle norme anticontagio, anche in streaming, per presentare lo studio di fattibilità del «Luogo della Memoria in ricordo dei defunti mancati dal 23 febbraio al 30 aprile 2020 e della tragedia che ci ha colpito nell’anno del Covid».

© RIPRODUZIONE RISERVATA