Dal Brasile alla Val Seriana per curarsi: Diego non ce l’ha fatta, i colleghi aiutano la famiglia
Diego Lahos Franca con moglie e figli a Clusone, nel luglio 2019

Dal Brasile alla Val Seriana per curarsi: Diego non ce l’ha fatta, i colleghi aiutano la famiglia

Dipendente di RadiciGroup, si era trasferito in Italia nel 2018. Lascia la moglie e due figli piccoli. Gara di solidarietà tra i colleghi, nella sede di Gandino è stata lanciata una raccolta fondi per sostenere la famiglia. La moglie: «Non so come avrei fatto senza i suoi compagni di lavoro, sono stati speciali».

Un destino crudele e la forza di non arrendersi. Purtroppo però il lieto fine non c’è stato, e Diego Lahos Franca, 39enne brasiliano, lo scorso 4 maggio è spirato nella sua casa di Clusone, vinto da un tumore. Dipendente informatico di RadiciGroup nella sua terra d’origine, nel 2018 si era trasferito in Valle Seriana per curarsi: un linfonodo del collo ingrossato, nel 2014 aveva fatto scattare gli accertamenti che avevano poi portato alla scoperta di un tumore al polmone. Un male con il quale aveva già fatto i conti: era solo dodicenne quando un tumore al testicolo bussò alla sua porta, ma in quell’occasione vinse Diego. Proprio i colleghi della sede RadiciGroup di Gandino, con la quale ha condiviso gli ultimi anni lavorativi, hanno lanciato una raccolta fondi per sostenere la moglie, Tatiana Camara Franca, 41 anni, ed i figli, Matteo e Lucca, di 11 e 8 anni. «Era piccolino quando scoprì il primo cancro – racconta la moglie -, ma riuscì sconfiggerlo. Tutto negli anni sembrava filare liscio, sino al 2014. Di nuovo il male che si ripresentava».

© RIPRODUZIONE RISERVATA