In cerca di funghi con gli amici Operaio stroncato da un infarto a 52 anni
Valentino Testa

In cerca di funghi con gli amici
Operaio stroncato da un infarto a 52 anni

La vittima è Valentino Testa, di Pognano, padre di due figli e dipendente della Isolcell. Molto conosciuto, si è sentito male mentre era con amici in località Lisso a cercare funghi.

Si è seduto a terra, dicendo che si sentiva un po’ affaticato e chiedendo dell’acqua. Dopo pochi istanti è sbiancato in volto, ha cominciato a sudare ed è caduto all’indietro, finendo in uno stato di incoscienza da cui non si è più ripreso. Così domenica mattina, nei boschi di Sedrina, è morto Valentino Testa, 52 anni di Pognano, che era partito per andare in cerca di funghi insieme a due amici passati a prenderlo da casa verso le 7,30.

Il cinquantaduenne viveva nella «Corte degli Arabi» insieme ai due figli Mattia, 33 anni, e Andrea, 24, e alla moglie Giovanna, di 55, che ieri è stata informata verso le 14 di quanto accaduto al marito: «Ma non mi hanno subito detto che cosa era realmente accaduto – racconta –. Mi hanno solo riferito che era stato male. Così, prima di dirigermi a Sedrina, ho preso con me tutte le carte mediche dell’intervento al cuore a cui era stato sottoposto. Solo quando siamo arrivati là mi hanno informato della sua morte». Testa, che dal 2009 lavorava come operaio all’Isocell prefabbricati di Pognano, il 7 ottobre di un anno fa aveva avuto un infarto per il quale gli erano stati applicati due stent cardiaci. Da allora si era ripreso senza particolari problemi, ricominciando poi a luglio lavorare e anche ad andare alla ricerca di funghi come aveva fatto pure domenica scorsa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA