Malore a 41 anni a Torre de’ Busi Muore volontario del Mato Grosso
Matteo Bonaiti

Malore a 41 anni a Torre de’ Busi
Muore volontario del Mato Grosso

Le comunità di Sala di Calolziocorte e di San Marco a Torre de’ Busi, piangono la morte improvvisa di Matteo Bonaiti, stroncato da un malore a 41 anni.

Dalla frazione calolziese, dove ancora vivono i genitori, si era trasferito tre anni fa a San Marco di Torre de’ Busi, nella casa dei nonni materni. Giovedì era atteso a pranzo proprio dai genitori - mamma Ivonne Balossi e papà Franco - e dal fratello minore Giorgio. Il suo ritardo aveva destato apprensione e i familiari, poiché non rispondeva al telefono, si sono precipitati a San Marco per vedere cosa fosse successo. Allertati i vigili del fuoco e un’ambulanza, una volta entrati in casa hanno trovato il 41enne a terra, vicino al divano, ancora cosciente e trasportato d’urgenza all’ospedale di Lecco. Purtroppo l’intervento d’urgenza non è riuscito a salvare la vita a Matteo. Accogliendo i suoi desideri, i familiari hanno acconsentito al prelievo degli organi che salveranno altre vite.

Il 41enne, che lavorava da vent’anni alla «Pietro Fontana spa» di Calolziocorte dopo la maturità scientifica e diversi corsi, era molto conosciuto per la sua disponibilità e cordialità in tutta la Valle San Martino, anche per il suo impegno nell’organizzazione Mato Grosso, da oltre 25 anni. Era stato tra i fondatori del «Tarlo», il mercatino dell’usato a Bisone di Cisano, distrutto da un incendio il 28 ottobre 2012 e poi dal 2018 ripristinato all’interno della vecchia filanda di Pontida, nel ricordo del volontario Simone Losa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA