Dal circo di Moira a 80enne senza un tetto: «Ora il sogno è trovare una casa»

La sua è stata una vita avventurosa, al seguito del Circo di Moira Orfei, del quale curava la comunicazione. Ora non ha neanche una casa.

Dal circo di Moira a 80enne senza un tetto: «Ora il sogno è trovare una casa»

«Nel ’79 - ricorda Stefano Sgobba, 80 anni-, quand’eravamo in tournée in Iran, gli ayatollah presero il potere cacciando lo Scià. Volevano bruciarci tutto perché le trapeziste erano troppo scosciate. La polizia ci comunicò che non era più in grado di tutelarci. Eravamo in 600 persone. L’ambasciata italiana ci fornì un nastro registrato in lingua locale in cui una voce si ripeteva: “Attenzione, fili dell’alta tensione” e noi tirammo dei fili d’acciaio, non elettrificati, a mo’ di recinto, con i nostri altoparlanti che diffondevano il messaggio 24 ore su 24. Non potevamo uscire e per non morire di fame fummo costretti a macellare due cavalli di uno show».

© RIPRODUZIONE RISERVATA