Italia, il «vecchio» e i bambini
Il «vecchio» Fabio Quagliarella nuovamente in Nazionale

Italia, il «vecchio»
e i bambini

Segnano Nicolò Barella (classe 1997) e Moise Kean (2000), nel finale entra anche Nicolò Zaniolo (1999). E un certo Fabio Quagliarella (1983), che in pochi minuti sfiora il gol due volte (la seconda glielo nega la traversa). Il vecchio e i «bambini» hanno acceso il sabato sera di una Nazionale che da troppo tempo non regalava una gioia vera.

Il girone J sulla carta è facile, il primo assaggio di campo l’ha confermato, anche se la Finlandia non è un materasso. Martedì arriva il Liechtenstein e, salvo cataclismi, saranno altri tre punti in saccoccia per una partenza lanciata nelle qualificazioni europee che a giugno riserveranno esami più probanti, ad Atene con la Grecia sabato 8 e a Torino con la Bosnia Erzegovina martedì 11 (poi in Armenia il 5 settembre si chiuderà l’andata).


© RIPRODUZIONE RISERVATA