< Home

Le città del calcio/7 Welcome to Manchester, e basta la parola

«I t all comes from here». Noel Gallagher, la metà degli Oasis, non ha dubbi: tutto viene da Manchester. Dove c’è tutto «tranne la spiaggia» gli fa eco Ian Brown, cantante di un’altra grande band mancuniana, gli Stone Roses. Grande musica e football persino migliore: ladies and gentlemen, welcome to Manchester. O Madchester quando qualche anno fa è diventata la capitale dei locali più sfrenati, ma anche Gunchester per le sparatorie e i regolamenti di conti quasi quotidiani che l’avevano fatta diventare la città più pericolosa del Regno Unito. Tutta colpa della droga che scorreva a fiumi. Ovunque. Parliamo di calcio? Ok, o sei rosso o sei azzurro. Punto, qui non si tifa altro. United o City, persino in quelle città della Greater Manchester (area urbana da 3 milioni di abitanti) che comprende posti come Bolton, Oldham o Wigan, tutte con trascorsi anche recenti in Premier.