< Home

L’elettronica in tempo reale, driver della trasformazione digitale

Articolo. Una piattaforma online bergamasca nasce come strumento per abilitare l’innovazione digitale nell’industria. È il primo caso in Italia di e-commerce per creare schede elettroniche. Il business model di Fae Technology

Lettura 5 min.

La velocità è primo fattore di competitività

L’e-commerce entra nell’industria per abilitare innovazione industriale. Lo fa attraverso l’elettronica costruita su misura d’impresa. Il progetto è già realtà. Una piattaforma online per costruire prototipi elettronici direttamente in azienda, schede e device configurati e assemblati dal proprio progettista, che sceglie componente per componente tutto online, sapendo immediatamente i costi dell’investimento e, di fatto, arrivando a sperimentarli sul campo in tempo reale.

Dall’ideazione del prodotto alla sua progettazione, dall’assemblaggio dei componenti fino alla consegna fisica della scheda elettronica per il test diretto su un macchinario industriale, su un prodotto di consumo o su un nuovo processo di produzione tutto avviene in tempi ridotti di almeno cinque-sette volte rispetto a oggi: dalle 6-8 settimane attuali si passa a 5-7 giorni. Assemblare direttamente online la propria scheda elettronica, scegliendo fra un catalogo di 40 milioni di componenti suddivisi in 8mila codici prodotto differenti e gestiti da intelligenza artificiale lungo quattro linee automatizzate di evasione dell’ordine, significa far saltare ogni forma di intermediazione tradizionale dell’intera gestione della commessa, passaggi che dall’ufficio progettazione vanno al settore commerciale, allo sviluppo prototipi fino alla valutazione dell’offerta e infine all’ordine degli acquisti dei componenti. Mai meno di tre-quattro settimane. A cui si aggiungono i tempi di consegna.

Leggi altri articoli
Scuola e virus, la spinta digitale ha innovato la didattica 2.0
Il sistema scolastico è stato chiamato a una dura prova: anni di ritardi colmati in pochi giorni. Ma è stata una esperienza positiva e …

Chimici, informatici e operai specializzati: il lavoro c’è, mancano i giovani che si candidano
Una nuova analisi su dati Excelsior ha messo in evidenza per la provincia di Bergamo una nuova classifica dei profili più richiesti dalle aziende …

Il test del Coronavirus nelle aziende, ecco come a Bergamo lo smart working è stato esteso
L’emergenza epidemia ha spinto il ricorso alla nuova modalità agile di lavoro. I risultati positivi l’hanno trasformata in un’opportunità. E Italcementi ha deciso di …

Lo smart working è qui per restarci: come gestirlo
L’emergenza Coronavirus ha dimostrato la validità organizzativa di questo strumento. Ma anche i ritardi per molte aziende che si sono dovute fermare per non …