Mercoledì 01 Febbraio 2012

Romano festeggia San Biagio
E la città compie 841 anni

Torna venerdì 3 a Romano la festa di San Biagio con annesse giostre e bancarelle in piazzale Fiume e nelle vie del centro storico. Alla festa di San Biagio è collegata la ricostruzione della città dopo la distruzione operata da Federico Barbarossa. Così in questi giorni è anche il compleanno della città della Bassa. L'attuale Romano ha 841 anni d'età di cui 50 con il titolo di Città.

L'antica Romano antecedente sorgeva più a sud dell'attuale in un territorio oggetto di dispute giurisdizionali tra la diocesi di Cremona e di Bergamo a cui Romano appartiene in virtù proprio della ricostruzione del Borgo più a nord, in pieno territorio bergamasco.

Venerdì prossimo saranno migliaia le persone, lo scorso anno sono state oltre 4 mila, che passeranno nella chiesa prepositurale dell'Assunta per una preghiera a San Biagio protettore contro i mali della gola non solo quelli fisici e per la benedizione impartita con le candele benedette incrociate. Il rito della benedizione della gola si terrà dopo le Messe celebrate con gli orari feriali e in altre specifiche circostanze.

Alle ore 15,15.30, 17, 17.30, 17.45 e 20.45. La benedizione delle ore 15.00 è dedicata ai ragazzi della quinta elementare e delle medie. Le giostre saranno in città fino a domenica 5 febbraio nella tradizionale sede di piazzale Fiume e nelle vie adiacenti.

a.ceresoli

© riproduzione riservata