Almenno riparte dai suoi lamponi Domenica  il mercato di 6 produttori locali

Almenno riparte dai suoi lamponi
Domenica il mercato di 6 produttori locali

La sagra ad Almenno San Bartolomeo: niente servizio cucina ma menu ad hoc nei ristoranti convenzionati.

Il Covd-19 non ferma i lamponi nella piccola frazione di Albenza, ad Almenno San Bartolomeo, che domenica 21 ospiterà al campo sportivo il «Mercato del lampone d’Albenza e del prodotto tipico», dalle 9 fino alle 18. Manifestazione che vedrà la presenza di produttori locali di lamponi, oltre che di altri prodotti locali come formaggio, vino, fragole, dolci. A rendere ancora più golosa la manifestazione organizzata dalla Pro loco con il supporto di Ascom Bergamo Confcommercio, anche la collaborazione dei cinque ristoranti di Almenno San Bartolomeo che proporranno un menu dedicato: Collina, Camoretti, Da Ivan, agriturismo al Robale, Antica trattoria Giubì, pizzeria la Quarenga.

«Siamo entusiasti della collaborazione con i ristoranti d’eccellenza di Almenno che hanno preparato deliziosi menù appositi – sottolinea Pietro Rota, presidente della Pro loco -. Insieme ai vigneti, il lampone d’Albenza e tutti i piccoli frutti del nostro territorio rappresentano un aspetto fondamentale.

Al mercato saranno presenti sei produttori di lamponi: Giovanni Tironi, Alessandro Rota con Naturalbenza, Ambrogio Todeschini, Cristina tironi oltre che Diego, Cinzia e Stefania. Durante la giornata ci sarà anche la benedizione dei trattori». Una ventina di anni fa ad Almenno esisteva la cooperativa «Piccoli frutti» che commercializzava il «Lampone dell’Albenza», venduto persino alla Campari. «Ora quella cooperativa non c’è più e purtroppo negli anni si è persa la cultura, e la coltura, dei nostri piccoli frutti, soprattutto per via della grande distribuzione – prosegue il presidente della Pro loco -. Questa iniziativa nasce proprio per dare valore a un prodotto che è nella nostra tradizione».

«La storia e l’amore per la nostra terra è tornata ancora più forte di prima per riportare il nostro prodotto all’eccellenza. – aggiunge Giovanni Tironi, albenzese, ideatore della sagra -. Mi è capitato di trovarmi anche a distanza da Bergamo e sentire parlare del nostro lampone». Per via delle normative non sarà presente alcun servizio cucina. «Abbiamo però voluto, in questo momento difficile per i ristoratori, proporre loro una collaborazione – conclude Rota -. Oltre ai menu dedicati, tutti i partecipanti al mercato di domenica riceveranno un tagliando con cui avranno il diritto al 15% di sconto sul conto finale nei ristoranti aderenti».

In occasione della manifestazione, inoltre, lo chef almennese Mario Cornali presenterà al mercato il suo nuovo dolce «Albenzola lampone per la gola».


© RIPRODUZIONE RISERVATA