Averara, orso sbrana tre capre «Alpeggio sempre più a rischio»

Averara, orso sbrana tre capre
«Alpeggio sempre più a rischio»

Altro esemplare ancora disperso. L’ira dell’allevatore: «Chi ha voluto il suo ritorno, insieme ai lupi, non si rende conto dei pericoli».

«Chi ha voluto e ora gestisce il ritorno dell’orso e dei lupi sulle nostre montagne, forse non si rende conto dei danni e dei pericoli a cui andiamo incontro». Carlo Duca, valtellinese, uno dei maestri casari dell’ex Bitto Storico (oggi Storico ribelle), il formaggio eletto da Slow Food a simbolo della montagna che resiste, non le manda a dire. Tra giovedì e sabato scorsi un orso gli ha sbranato tre capre, una quarta non è ancora stata trovata. La predazione è avvenuta sul versante bergamasco del passo San Marco, in territorio di Averara, dove Duca, oltre alle bovine, pascola una trentina di capre. Ieri il sopralluogo della Polizia provinciale e del veterinario.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 18 settembre 2018

© RIPRODUZIONE RISERVATA