Controlli a Villa d’Almè, Zogno e Isola In manette operaio con 2,6kg di droga

Controlli a Villa d’Almè, Zogno e Isola
In manette operaio con 2,6kg di droga

Una vasta operazione dei carabinieri ha portato in settimana a diversi risultati tra cui l’arresto di un 30enne operaio che trasportava diversi chilogrammi di droga.

Nell’ultima settimana, i Carabinieri della Compagnia di Zogno, hanno dato corso ad una vasta operazione di controllo del territorio, pianificata dal Comando Provinciale di Bergamo, nella quale sono stati effettuati diversi servizi a largo raggio finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati in genere, con particolare attenzione a quelli contro il patrimonio e il traffico illecito di sostanze stupefacenti nonché controlli straordinari alla circolazione stradale sulle principali arterie stradali e centri abitati.

I servizi, nell’ambito dei quali sono stati impiegati complessivamente una trentina di militari e alcune unità cinofile antidroga nel Nucleo Cinofili Carabinieri di Orio al Serio, hanno interessato i comuni di Villa d’Almè, Zogno e quelli dell’isola Bergamasca.

Nello specifico, è stato tratto in arresto dal Nucleo Operativo e Radiomobile, un cittadino italiano, operaio, classe 1988, per il reato di detenzione illecita di sostanze stupefacenti, sorpreso, dopo una mirata perquisizione del veicolo sui cui viaggiava, e dell’abitazione, in possesso di 1,6 kg di hashish e 1 kg di marijuana.

I carabinieri della Stazione di Villa d’Almè a seguito di una perquisizione dell’abitazione di una 50enne, sottoposta alla misura di sicurezza della detenzione domiciliare, hanno rinvenuto 18 grammi di cocaina e 1 grammo di hashish. Per la donna, già condannata per reati in materia di stupefacenti è scattato l’arresto.

In diverse località dell’Isola, infine, i militari di Calusco d’Adda, anche grazie all’infallibile fiuto dei cani antidroga Grinder e Grom, durante alcune perquisizioni domiciliari, hanno sequestrato complessivamente 3 3 grammi di cocaina e deferito 3 soggetti extracomunitari per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Nel corso della stessa operazione è stato arrestato anche un cittadino marocchino, clandestino, per il reato di resistenza a pubblico ufficiale, per aver procurato lesioni ad un militare, durante il tentativo di fuggire al controllo di polizia, nonché deferiti in stato di libertà 5 soggetti extracomunitari (di cui quattro marocchini e un senegalese) per violazioni alla normativa sugli stranieri.

Significativo anche il bilancio dell’attività preventiva: sono stati controllati una cinquantina di veicoli e persone (di cui una dozzina già gravate da precedenti penali e di polizia) ed elevate circa 30 infrazioni al Codice della Strada comprese 5 riguardanti la guida in stato di ebbrezza e sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. Nei confronti dei 5 automobilisti è scattata, oltre al ritiro della patente, la denuncia a piede libero. Individuati infine, 4 veicoli con revisione scaduta e 2 privi di copertura assicurativa.


© RIPRODUZIONE RISERVATA