Dopo l’esplosione, ruspe nella notte- Foto  San Giovanni B., il video della demolizione
La demolizione della casa a San Giovanni Bianco (Foto by Foto servizio Val Brembana Web)

Dopo l’esplosione, ruspe nella notte- Foto
San Giovanni B., il video della demolizione

Molti i curiosi che hanno aspettato nella serata, per lo più residenti in paese, e molti volontari della Protezione civile: a mezzanotte e mezza, nella notte tra il 15 e 16 novembre, è iniziata la demolizione della casa, a rischio crollo dopo l’esplosione nella mattina di giovedì.

A causare l’esplosione una fuga di gas che ha devastato una palazzina a San Giovanni Bianco. Nello scoppio è rimasta gravemente ferita un’anziana di 97 anni, ricoverata d’urgenza a Bergamo con ustioni e traumi. Sette gli sfollati dall’edificio di via Ceresa, l’ex albergo Luiselli, di cui sono partite le operazioni di demolizione. «Abbiamo sentito un boato fortissimo, sembrava una bomba», hanno raccontato i testimoni.

Le ruspe e i mezzi per la demolizione sono arrivati a mezzanotte e mezza, sono della ditta Monaci di Scanzorosciate: gli operatori hanno iniziato a lavorare dalla parete nord e continueranno tutta la notte. La demolizione è proseguita per tutta la notte.


La storia della tragica esplosione acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 16 novembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA