Da Almè a Sorisole, ecco i nuovi sindaci Clusone cambia e sceglie Morstabilini
A Clusone Morstabilini festeggia con i suoi cittadini

Da Almè a Sorisole, ecco i nuovi sindaci
Clusone cambia e sceglie Morstabilini

Ecco i nuovi sindaci di questo turno di elezioni comunali nella Bergamasca. Clusone cambia e sceglie Morstabilini, ad Almè torna Bandera, da segnalare a Cene la vittoria di misura della Lega con Moreni.

Dopo che domenica sera Valleve, Mezzoldo e Colere avevano già superato l’ostacolo del quorum, il paese di Valleve è il primo nello spoglio a proclamare nella Bergamasca il suo sindaco. Alle 9.15 di martedì mattina 22 settembre la proclamazione di Gianfranco Lazzarini. Il piccolo comune brembano, che conta soli 122 aventi diritto al voto, ha finalmente di nuovo un sindaco, dopo il periodo di reggenza del commissario prefettizio (che ha fatto seguito alle vicende giudiziarie dell’ex primo cittadino Santo Cattaneo, indagato insieme al collega Giuseppe Berera ex sindaco di Foppolo). Ora, invece, il paese vede finalmente la luce con la lista denominata «Uniti per Valleve» (unica scesa in campo per queste elezioni comunali). Il sindaco è dunque Gianfranco Lazzarini: «Gli elettori hanno deciso di affidarci l’incarico di risolvere alcuni problemi ritenuti importanti per la propria economia e per il proprio futuro» ha detto.

Segui qui lo spoglio e i risultati

I NUMERI DI VALLEVE
Elettori: 122
Votanti: 86 (70,49%)
Schede nulle: 7
Schede bianche: 10
Schede contestate: 0

Il municipio di Colere

Il municipio di Colere

A seguire, alle 9.40 anche Colere ha ufficializzato il suo primo cittadino: è Gabriele Bettineschi alla guida della lista civica «Avanti per Colere». Un risultato non scontato per la compagine scalvina: nell’ultimo anno l’amministrazione era stata commissariata e il Commissario Prefettizio, Letterio Porto, era particolarmente apprezzato dalla popolazione, anche per essere riuscito a risolvere alcune questioni in sospeso da tempo. Tra gli obiettivi di Bettineschi l’attenzione alle piste da sci e al turismo, la cura del paese e delle frazioni, il miglioramento della raccolta differenziata e il sostegno all’istruzione dei ragazzi.
I NUMERI DI COLERE

Elettori: 1.036
Votanti: 653 (63,03%)
Schede nulle: 29
Schede bianche: 37
Schede contestate: 0

Foto del candidato sindaco Stefania Siviero mentre vota in un seggio a Mezzoldo

Foto del candidato sindaco Stefania Siviero mentre vota in un seggio a Mezzoldo
(Foto by Andrea Taietti)

Anche a Mezzoldo lo spoglio è stato ultimato intorno alle 10, dopo il quorum per le elezioni comunali raggiunto domenica sera. Con un’unica lista in corsa, la «Lista Civica Stella Alpina», il primo cittadino è Stefania Siviero, 48 anni, insegnante di scuola dell’infanzia.
I NUMERI DI MEZZOLDO
Elettori: 158
Votanti: 117 (74,05%)
Schede nulle: 2
Schede bianche: 9
Schede contestate: 0

A Parzanica il sindaco è Battista Cristinelli, candidato di «Parzanica Futura» che ha vinto con il 55,07% (125 voti). «Forza popolare per Parzanica» si è fermata al 44,93% con 102 voti.Cristinelli aveva dalla sua due mandati consecutivi da sindaco (2001-2011) e diversi da presidente del Gruppo azione locale (Gal) Valle Seriana e Laghi bergamaschi. A 78 anni, ha deciso di scendere in campo con alcuni giovani che si apprestano per la prima volta a vivere l’esperienza amministrativa. «Sono la risorsa della comunità e meritano di essere valorizzati, tutti, perché da loro dipenderà il futuro di Parzanica» ha detto.
I DATI DI PARZANICA
Elettori: 380
Votanti: 243 (63,95%)
Schede nulle: 10
Schede bianche: 6
Schede contestate: 0

A Oneta ha vinto invece Angelo Dallagrassa
, candidato di «Uniti per Oneta» che ha raggiunto il 71,85% delle adesioni. Segue il 22,52% di «Impegno popolare per Oneta» (84 voti), il 4,56% di «Impegno civico» (17) e il 1,07% de «L’Altra Italia» (4 voti). «L’obiettivo – ha spiegato Dallagrassa, 72 anni e tre mandati alle spalle – è quello di dare continuità a quanto fatto nei precedenti mandati. Vogliamo continuare a valorizzare il territorio, impregnato di arte e storie, e dare anche uno slancio turistico; seppur piccolo è un paese che ha molto da offrire. Una costante manutenzione ordinaria e garantire i servizi essenziali, come il trasporto scolastico e l’assistenza alla popolazione anziana, che aumenta sempre più. Insieme a me persone volenterose e intraprendenti».

Lo spoglio a Borgo di Terzo

Lo spoglio a Borgo di Terzo

Segui qui lo spoglio e i risultati

I DATI DI ONETA
Elettori: 572
Votanti: 386 (67,48%)
Schede nulle: 4
Schede bianche: 9
Schede contestate: 0

A Cene si festeggia

A Cene si festeggia

Un testa a testa fino all’ultimo voto a Cene. Edilio Moreni è il nuovo sindaco del Comune che resta fortino leghista ancora una volta, come succede dal 1990. Dopo Franco Bortolotti, Cesare Maffeis e Giorgio Valoti, scomparso in piena emergenza Covid 19, tocca a Moreni proseguire la tradizione del Carroccio in Media Valle Seriana con il 50,57% dei voti (1205). Delusione per la lista «Insieme per Cene», guidata dalla candidata Anna Gusmini che ha raggiunto il 49,43% (1.178 voti).
I DATI DI CENE
Elettori: 3.523
Votanti: 2.427 (68,89%)
Schede nulle: 20
Schede bianche: 24
Schede contestate: 0

Luigi Elena

Luigi Elena

Invece a Fuipiano il nuovo sindaco è Luigi Elena, che ha vinto con 88 voti (61,97%) contro i 55 di Valentina Zuccala (38,03%), ora ex primo cittadino (lista «Per Fuipiano»). Originario di Cervo (Imperia), da sei anni abita con la famiglia a Fuipiano dove ha creato la lista «Uniti possiamo Fuipiano». «Mi sono innamorato di questo paesino posto ai piedi del Resegone» aveva esordito a inizio campagna elettorale.
Già consigliere comunale a Cervo e Costa Serina, Elena ha spiegato così le motivazioni «che mi hanno spinto ad accettare a candidarmi: sono legate all’amore per questo luogo - aveva detto durante la campagna elettorale -. La contrada di Arnosto, le opere d’arte presenti nella chiesa di San Giovanni Battista, i sentieri panoramici. Per la mie esperienze professionali e amministrative, con un gruppo di persone abbiamo deciso di porre la nostra candidatura alla guida di Fuipiano. Nel nostro programma vengono indicati numerosi interventi nel territorio puntando a coinvolgere gli enti sovracomunali per i finanziamenti: progettare la riqualificazione di piazza Europa, asfaltatura e manutenzione delle strade comunali, ricerca di una denominazione “De. Co.” (Denominazione comunale) per i prodotti locali» aveva detto Elena.
I DATI DI FUIPIANO
Elettori: 233
Votanti: 148 (63,52%)
Schede nulle: 4
Schede bianche: 2
Schede contestate: 0

Segui qui lo spoglio e i risultati

A Borgo di Terzo, le elezioni amministrative hanno decretato che Stefano Vavassori sarà il prossimo sindaco del paese. A Vavassori, guida della lista «Cittadini per Borgo di Terzo», è andato il 52,51% dei voti, pari a 303 su 590 schede depositate nell’urna dell’unica sezione comunale. La lista avversaria, «Nuova Proposta», che proponeva come candidato alla fascia tricolore Mauro Fadini, invece si è vista assegnare il 47,49%, 274 voti, mentre le schede bianche sono state 10, le nulle 3. Il neo-sindaco torna alla fascia tricolore dopo i cinque anni dell’ultimo mandato.
I DATI DI BORGO DI TERZO
Elettori: 917
Votanti: 590 (64,34%)
Schede nulle: 3
Schede bianche: 10
Schede contestate: 0

Lo staff di Morstabilini in festa

Lo staff di Morstabilini in festa

Clusone sceglie di cambiare. Vittoria schiacciante per Massimo Morstabilini di «Clusone al Massimo» che vince con  circa 3208 voti (64,83%) su Antonella Luzzana di Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia a cui vanno 1740 voti (35,17%).
I DATI DI CLUSONE
Elettori: 7.557
Votanti: 5.060 (66,96%)
Schede nulle: 74
Schede bianche: 38
Schede contestate: 0

A Cividate al Piano riconfermato il sindaco Giovanni Battista Forlani
per «Comunità Democratica». «L’intenzione – dice Forlani – è di continuare l’opera di rinnovamento del paese con il nuovo Pgt, l’allargamento di via San Giorgio, un nuovo parcheggio per le scuole, il sottopasso con ciclabile alla stazione ferroviaria, la ciclabile a servizio del polo logistico che sorgerà al Cascinone. Abbiamo a cuore anche la sicurezza: inseriremo il terzo vigile nel nostro organico». Forlani ha vinto con il 65,86% (1875 voti) contro la Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia che si sono fermati al 34,14% (972 voti).
I DATI DI CIVIDATE AL PIANO
Elettori: 3.854
Votanti: 2.929 (76,00%)
Schede nulle: 52
Schede bianche: 30
Schede contestate: 0

A Gazzaniga ha vinto la Lega con Mattia Merelli, sindaco uscente, con l’86,35% dei voti (1199) contro Fratelli d’Italia e la lista civica capitanata da Filiberto Rosa che si è fermato al 13,65% (316 voti).
I DATI DI GAZZANIGA
Elettori: 4.227
Votanti: 2.580 (61,04%)
Schede nulle: 99
Schede bianche: 166
Schede contestate: 0

A Sorisole affermazione della Lega: al suo secondo mandato si conferma sindaco Stefano Vivi (Lega-Forza Italia-Fratelli d’Italia e Lista civica) con il 53,55% (2562 voti). La lista «Sorisole Insieme» si ferma al 27,86% (1333 voti) mentre il 18,58% se lo accaparra «Impegno Comune».
I DATI DI SORISOLE
Elettori: 7.572
Votanti: 5.097 (67,31%)
Schede nulle: 175
Schede bianche: 138
Schede contestate: 0

Ad Almè Massimo Bandera torna sindaco: la Lega raggiunge il 67,03% (2082 voti) mentre la lista civica «Almè 2011» si ferma al 32,97% (1024 voti).
I DATI DI ALME’
Elettori: 4.635
Votanti: 3.212 (69,30%)
Schede nulle: 59
Schede bianche: 47
Schede contestate: 0


© RIPRODUZIONE RISERVATA