La frana della Val Serina ripresa dal drone Strada chiusa almeno fino a venerdì

La frana della Val Serina ripresa dal drone
Strada chiusa almeno fino a venerdì

Da lunedì alle 14 la strada provinciale 27 della Valle Serina è chiusa al traffico per frana. Uno stop, l’ennesimo per una valle fragilissima da un punto di vista idrogeologico. E che, a ogni pioggia rischia di dover fare i conti con chiusure, frane, allagamenti.

L’ultimo smottamento lunedì mattina a Rosolo di Serina, località già teatro della enorme frana che costrinse a chiudere la provinciale del fondovalle per due anni. Un masso enorme, probabilmente anche a causa delle abbondanti piogge dei giorni scorsi, ha ceduto ed è scivolato sulla strada sottostante, occupando mezza carreggiata.

Per questo motivo la strada provinciale 27, è stata da ieri, verso le 14, chiusa al traffico per ordinanza della Provincia, in attesa che il masso venga frantumato e portato via e la parete bonificata e messa in sicurezza. Dalle ultime indicazioni pare che la strada rimarrà chiusa almeno fino a venerdì.

In questo video si può vedere la frana ripresa dall’alto

L’allarme frana è stato lanciato già verso mezzogiorno. A quell’ora sono stati infatti mobilitati i vigili del fuoco del distaccamento di Zogno per effettuare un sopralluogo in zona.

Una volta sul posto i pompieri hanno appurato che più che di una frana si trattava dello smottamento di un macigno di grosse dimensioni (sono in corso le valutazioni tecniche del personale della Provincia, ma si tratterebbe di circa 150 metri cubi di materiale) avvenuto 300 metri circa a monte dell’abitato di Rosolo, al chilometro 28,4, in territorio di Serina.

Nessuno, fortunatamente, è rimasto coinvolto dallo smottamento. Il masso è come scivolato dal punto in cui naturalmente si trovava: guardando la parete rocciosa è infatti possibile identificare distintamente il perimetro da cui si è mosso, scivolando e appoggiandosi infine su mezza carreggiata della strada provinciale (in quel punto larga almeno sei metri). Inizialmente si poteva transitare a senso unico alternato, poi lo stop della Provincia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA