Un tuffo nel liberty: l’ex casinò sarà la «porta» del centro termale

Un tuffo nel liberty: l’ex casinò
sarà la «porta» del centro termale

L’ex casinò di San Pellegrino si tuffa nelle terme. Dall’autunno 2019 QC Terme amplierà i propri spazi nello storico edificio che, a inizio ’900, fu casa da gioco.

L’accordo, sottoscritto mercoledì, è a tre: il Comune proprietario dell’immobile, S. P. Resort (Percassi), a cui il monumento liberty è stato dato in concessione per i prossimi 30 anni (a partire dal 2015) e il gruppo Quadrio Curzio, che gestisce l’adiacente centro termale. Obiettivo, allargarsi tra fine estate e inizio autunno del prossimo anno. L’accesso alla hall del casinò, dove sarà posizionata la nuova reception della spa, avverrà tramite l’esedra, che sarà ristrutturata da S. P. Resort (Percassi), e che ora collega le due strutture.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 21 dicembre 2018

© RIPRODUZIONE RISERVATA