Va a pescare ma viene pizzicato dal drone Controlli sulle sponde del lago d’Endine

Va a pescare ma viene pizzicato dal drone
Controlli sulle sponde del lago d’Endine

I Carabinieri di Clusone hanno perlustrato con l’ausilio del drone una vasta area sul lago d’Endine.

Sono 3968 le persone controllate venerdì 24 aprile dalle Forze dell’ordine, secondo i dati della Prefettura. Tra queste 97 persone sanzionate e 8 denunciate (per altri reati),mentre gli esercizi controllati sono stati 1087, uno dei quali sanzionato. Nel pomeriggio di sabato 25 aprile invece, sul lago di Endine, durante il servizio di controllo effettuato con il drone (9 persone controllate), l’attenzione dei carabinieri di Casazza, compagnia di Clusone, è stata attirata da un pensionato 69 enne che stava pescando tra Monasterolo, il comune di residenza, e Casazza, a 800 metri da casa. Individuato dal drone e avvicinato dai carabinieri in borghese, l’uomo ha ammesso di essere andato a pesca per noia. «Mi rilasso, c’era nessuno, pensavo di fare nulla di male». Il relax con la lenza è costato al pescatore una sanzione da 280 euro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA