La forza del rispetto per la montagna Dopo l’Abbraccio zero rifiuti in giro

La forza del rispetto per la montagna
Dopo l’Abbraccio zero rifiuti in giro

«Al di là dei numeri e di ogni Guinness, è stata la Cordata delle tre F. Come fiducia, fortuna e felicità».

Si esprime così Paolo Valoti, presidente del Cai di Bergamo, a sipario calato su quella che potremmo definire una manifestazione a impatto zero, perché nulla c’era sui sentieri domenica all’imbrunire, neppure una carta di caramella. In onore e nel rispetto di quello slogan iniziale che richiamava a rispetto, salvaguardia e sostenibilità della montagna. «La fiducia – spiega Valoti dopo un tour de force durato 8 mesi circa – è stata il nostro lievito, cresciuto nel tempo, superando magari anche le perplessità iniziali, concretizzatasi in collaborazione e disponibilità reciproca. La fortuna è stata garantita dal meteo. La felicità è quella che abbiamo letto sui volti della gente e che ha ripagato i nostri sforzi. Ognuno ne aveva lo zaino colmo, al rientro dalla Presolana».


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 11 luglio 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA