Punto nascita, primo round ai sindaci Il Tar sospende la delibera su Piario

Punto nascita, primo round ai sindaci
Il Tar sospende la delibera su Piario

Sulla chiusura del punto nascite dell’ospedale di Piario il primo round va ai sindaci.

«A seguito della presentazione del ricorso al T.A.R., presentata dai Sindaci dell’Alta Valle Seriana e Valle di Scalve – si legge in una nota stampa inviata dagli stessi amministratori -, per ottenere la sospensiva e l’annullamento della Delibera Regionale n. 267 del 28 giugno 2018, in data odierna 13 settembre 2018 il Presidente del T.A.R. ha accolto l’istanza di misure cautelari monocratiche e, per l’effetto, SOSPENDE l’esecuzione della Delibera sopra citata fino alla prossima Camera di Consiglio, durante la quale viene fissata la trattazione in sede collegiale dell’istanza cautelare (conferma sospensiva).

Questa notizia non significa che la Camera di Consiglio confermerà la sospensiva o e concederà l’annullamento della Delibera e quindi la riapertura del Punto Nascita, ma è il primo passo significativo che dimostra che la scelta condivisa e unanime da parte dei 24 Sindaci di intraprendere un ricorso al Tar, a difesa del territorio, non è stata vana».

Leggi l’approfondimento sull’Edizione de L’Eco di Bergamo in edicola 14 settembre 2018

© RIPRODUZIONE RISERVATA