Ricorso al Tar per il punto nascita I sindaci contro la chiusura di Piario

Ricorso al Tar per il punto nascita
I sindaci contro la chiusura di Piario

I sindaci dell’Alta Valle Seriana e della Valle di Scalve fanno sul serio. E sono in piena sintonia con il Comitato spontaneo che si è costituito venerdì per scongiurare la chiusura del punto nascita di Piario.

Lunedì i 24 primi cittadini dell’Ambito 9 hanno annunciato il ricorso al Tar contro la delibera della Regione che stabilisce la chiusura del punto nascita che non raggiunge i 500 parti all’anno, dopo la bocciatura della richiesta di deroga a Roma. «Abbiamo incontrato la presidente del comitato e ci siamo confrontati sulle azioni che ognuno di noi vorrà portare avanti. Abbiamo potuto constatare una grande sintonia, dovuta anche al fatto che l’obiettivo che ci poniamo è comune» ha spiegato il sindaco di Cerete Cinzia Locatelli.

Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 17 luglio 2018

© RIPRODUZIONE RISERVATA