Schianto tra i due pullman a Gazzaniga Indagati i due conducenti dei bus

Schianto tra i due pullman a Gazzaniga
Indagati i due conducenti dei bus

I ragazzi sono rimasti schiacciati tra i due pullman. Ora sono indagati i conducenti dei due mezzi protagonisti della tragedia di lunedì a Gazzaniga.

La Procura di Bergamo ha aperto un fascicolo con le ipotesi di accusa di omicidio colposo e lesioni colpose nei confronti dei due autisti degli autobus che lunedì 24 settembre hanno travolto tre ragazzi alla stazione di Gazzaniga, causando la morte di Luigi Stefano Zanoletti, 14 anni, di Ardesio, e il ferimento dei due compagni di scuola Paolo Marzupio, 16 anni, e Simone Bigoni, 14 anni, entrambi ricoverati in ospedale a Monza e Bergamo. Alle 13 di ieri i tre ragazzi stavano rientrando a casa al termine delle lezioni all’istituto superiore «Valle Seriana» di Gazzaniga e si trovavano in una stazione delle autolinee congestionata di ragazzi e mezzi di trasporto, come ogni giorno.

Luigi, Paolo e Simone - stando a quanto ricostruito dagli inquirenti - stavano salendo sull’autobus che li avrebbe portati a casa, quando alla stazione è giunto un altro mezzo, che è entrato nell’area di sosta ed è finito contro il bus fermo. I ragazzi sono rimasti schiacciati tra i due pullman.

Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 26 settembre: 4 pagine sulla terribile tragedia di Gazzaniga

© RIPRODUZIONE RISERVATA