Uffici postali in montagna, non si chiude Su «L’Eco» le novità e le richieste

Uffici postali in montagna, non si chiude
Su «L’Eco» le novità e le richieste

Nessuna chiusura di uffici postali nei piccoli comuni delle valli della Bergamasca.

Anzi: i vertici regionali e provinciali di Poste Italiane, in un incontro con i presidenti delle cinque Comunità Montane della provincia di Bergamo e con il neo deputato Daniele Belotti, hanno preso nota delle proposte che i presidenti avevano da sottoporre alla loro attenzione.

Da un incontro le Poste Italiane hanno comunicato che non hanno in programma alcuna chiusura nei comuni al di sotto dei 5000 abitanti, «poiché gli uffici postali rappresentano un presidio sociale importantissimo nelle piccole comunità». Previsto «che vengano stabilizzati dei contratti a tempo determinato, soprattutto per il personale che si occupa dei recapiti». Preso atto delle rassicurazioni dei vertici di Poste Italiane, sono stati gli stessi amministratori a chiedere qualche attenzione in più nelle piccole realtà montane.

Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 25 aprile

© RIPRODUZIONE RISERVATA