• Venerdì 20 Settembre 2019
  • (0)

Alzano, mamma a figlia muoiono durante il parto. Via alle indagini

Doveva essere una giornata festosa, per l'arrivo della terza bambina, invece per la famiglia Guira era l'inizio di incubo tremendo. Martedì mamma Robertine, a termine della gravidanza, ha le doglie e va in ospedale ad Alzano dove avrebbe dovuto partorire in modo naturale. Invece sorge una compicanza, le praticano un cesareo di emergenza. La piccola non sopravvive. Poco dopo la mamma ha un arresto cardiocircolatorio, viene trasferita d'urgenza al Papa Giovanni ma anche lei muore poco dopo. Youssef Guira ha fatica a capire di essere protagonista dell'incubo. E' sotto choc e piange disperato per la perdita di metà della sua famiglia. Senza alcuna logica o spiegazione, dice. Ha altre due bambine, che ora dovrà crescere da solo. Beppe, come lo chiamano tutti, ha sporto denuncia. Indaga la squadra mobile della questura e la procura. Il pm Carmen Pugliese ha messo sotto sequestro le cartelle cliniche e ora sta cercando di mettere a fuoco chi indagare e per che cosa. Sta attendendo dai due ospedali l'elenco completi di medici, infermieri, personale, chi insommma fosse presente martedì. La lista degli indagati potrebbe essere molto lunga, anche a garanzia di chi era presente. Sarà quindi aperto un fascicolo per omicidio colposo plurimo. Non prima di lunedì verrà eseguita l'autopsia sul corpicino della piccola e di Robertine. Si cerca la verità. Incredulo, il padre chiede trasparenza e giustizia. La sua Robertine, sussurra, stava benissimo. Anche Ats ha istituito una commissione di inchiesta con professionisti che andranno a verificare se le manovre fatte siano state regolari. Simona Befani

Guarda gli altri video