Gandino, è morto il supertifoso Lorenzo Rottigni

Era conosciuto con il soprannome di «Renzino», ma anche di «Dragù» per aver giocato da ragazzo nella squadra dei Draghi. Il calcio infatti era una delle grandi passioni di Lorenzo Rottigni, 77 anni, di Gandino, colonna del Gruppo Alpini, instancabile volontario in tantissime attività al servizio degli altri, custode della chiesetta di Santa Maria degli Angeli a Valpiana, scomparso a causa di un malore cardiaco che lo ha colpito nel tardo pomeriggio di lunedì in località Fontanei. La salma è stata composta nella camera mortuaria della Casa di riposo di Gandino. Fu protagonista della rinascita della Corsa delle Uova, a cui partecipò come corridore, e tra i fondatori nel 1979 dell'Atalanta Club Valgandino, di cui era vicepresidente. Della sua storia aveva parlato anche "L'Eco di Bergamo" quando nel febbraio scorso aveva partecipato alla trasferta europea dell'Atalanta a Dortmund conquistandosi il «titolo» di tifoso bergamasco più anziano presente in Germania, tanto che era stato intervistato anche da Bergamo Tv durante il viaggio aereo da Orio al Serio.

Altri articoli
Guarda gli altri video