Gandino: falsificava patenti di guida agli stranieri

Gli stranieri, soprattutto magrebini, residenti in valle Seriana lo sapevano e per loro ormai era diventato un punto di riferimento. Un marocchino di 26 anni di Gandino è stato denunciato dai Carabinieri perchè si era specializzato nel falsificare i documenti del Comune da utilizzare per ottenere la patente di guida italiana. La legge prevede che lo straniero possa chiedere la conversione del titolo di guida conseguito nel suo paese nella patente italiana. Ma se non lo fa entro sei mesi il suo titolo non è più valido e la patente è da rifare da capo. Ecco allora che il 26 marocchino taroccava le date impresse sui certificati del Comune attestanti la data di ingresso in Italia in modo da poter continuamente usare la patente straniera. I carabinieri sono arrivati all'uomo, già pregiudicato e nullafacente, dopo che nel tempo avevano notato diverse anomalie nei documenti che gli stranieri presentavano durante i normali controlli. E' così che è stato scoperto che in motorizzazione i nomi richiesti non figuravano. Perquisita dai carabinieri la casa del marocchino. All'interno trovato il materiale usato per la falsificazione e documenti falsi già pronti per essere consegnati. In casa c'era anche un connazionale clandestino di 18 anni e 14 dosi confezionate di cocaina oltre a un pezzetto di hashish. Il clandestino è stato accompagnato in Questura per l'espulsione.

Guarda gli altri video