• Domenica 13 Novembre 2016
  • (0)

Il Vescovo ha chiuso la Porta della Misericordia e chiuso l'anno giubilare

La Chiesa di Bergamo ha celebrato il rito di chiusura del Giubileo della misericordia. In Duomo il vescovo Beschi insieme ai vicari locali di tutta la diocesi e ai sacerdoti delle chiese giubilari dopo 12 mesi ha chiuso la Porta Santa, la Porta derlla MIsericordia. Un gesto simbolico molto forte, Cristo è la porta della Misericordia di Dio. Il vescovo è commosso all'inizio della cerimonia. La misericordia, cuore dell'Anno Santo proclamato da Papa Francesco, è stata al centro delle molte celebrazioni che in questo anno hanno arricchito il cammino della diocesi, dei vicariati e delle parrocchie. Diversi momenti giubilari nell'anno hanno contribuito a diffondere lo spirito della Misericordia: l'incontro coi carcerati, con i malati, con i giovani. Nell'omelia monsignor Beschi ha sottolineato come non ci debba essere separazione fra il cuore e le opere. Un richiamo forte all'accoglienza, segno di misericordia. Alla celebrazione, oltre alle autorità militari e civili, anche i rappresentanti delle diverse realtà che si occupano di carità nella nostra diocesi. Simona Befani

Altri articoli
Guarda gli altri video