Insegnanti: "Avvisati, non depennati"

Non una depennazio vera e propria, ma un avviso di inizio procedura. La dirigente dell'ufficio scolastico territoriale Patrizia Graziani chiarisce i contorni della vicenda e spiega che cosa succederà ora in attesa delle sentenze definitive. L'apprensione degli insegnanti bergamaschi era nata a seguito del decereto emenato venerdì dal provveditorato in cui si legge la parola cancellazione cancellazione. Una procedura di avviso di inizio procedimento quindi che in verità è stato pubblicato anche in altre città italiane. Sui siti specializzati si apprende che in questi stessi giorni in molte altre città è emersa la stessa questione. Non in tutte, è vero, e per questo anche il provveditore auspica uniformità.

Altri articoli
Guarda gli altri video