• Giovedì 29 Novembre 2018
  • (2)

Le forze dell'ordine: "Stazione di Bergamo, nessun allarme sicurezza"

Stazione ferroviaria di Bergamo, nessun allarme criminalità. Il prefetto e le forze dell'ordine smentiscono la percezione dei cittadini e presentano i dati del 2018: "Le azioni messe in atto dalle forze dell'ordine nella zona «calda» della stazione ferroviaria di Bergamo stanno dando risultati, non c'è nessun allarme sicurezza, l'attenzione è altissima e i controlli sono quotidiani». E via con i dati: nel corso dei primi 11 mesi del 2018 sono state 6506 le persone identificate, 116 delle quali sono state accompagnate in Questura. 44 i soggetti segnalati alla Prefettura come consumatori di sostanze stupefacenti, mentre le forze dell'ordine hanno eseguito 50 arresti per droga che hanno portato a sequestri per un totale di 5 chili. Oltre 100 i denunciati. Da Bergamo transitano ogni giorno 257 treni: i 20 agenti della Polizia Ferroviaria, 13 a Bergamo e 7 a Treviglio, in azione tra le 7 e le 19, controllano 4 treni al giorno e quindi 120 treni al mese, con l'impiego delle guardie giurate nelle ore serali e notturne. 13 i casi di aggressione sui treni, fisica e verbale, per i quali sono state identificate e denunciate 11 persone. In sostanza la stazione di Bergamo intesa come zona di transito dei passeggeri non è più delinquenziale di altre parti della città: il luogo più difficile da controllare resta quello delle retrovie dello scalo ferroviario, delle aree dismesse circostanti dove vanno ad annidarsi gli spacciatori.

Altri articoli
Guarda gli altri video