• Venerdì 08 Marzo 2019
  • (0)

Trasporto - ATB promossa, ma servono più corse

Utilizzano strumenti tecnologici per informarsi e acquistare i biglietti (il 41% usa l'applicazione sullo smartphone), anche se una percentuale significativa dei viaggiatori sui mezzi ATB (quasi il 37%) sceglie ancora di andare personalmente al 'point' di Porta Nuova. Chi utilizza i mezzi dell'azienda di trasporto pubblico locale mostra di apprezzarne il servizio (il voto medio è 7,2 su un massimo di dieci), anche se lamenta l'affollamento eccessivo in alcuni orari e su alcune linee. Sono i dati emersi da una ricerca effettuata da DataContact per conto dell'ATB. 1100 interviste realizzate nello scorso mese di novembre offrono uno spaccato dell'eterogeneo universo di chi si muove con una certa frequenza sui mezzi cittadini. Nel complesso crescono le valutazioni positive, anche se rimangono criticità: prima tra tutte la mancanza di spazio in alcuni orari. Le linee più utilizzate sono la 5, la 1 e la 8. Accolte positivamente dall'utenza le pensiline 'smart' legate all'introduzione della LineaC, così come l'informazione e il rapporto diretto con il personale. Cresce chi apprezza l'accessibilità dei mezzi a persone con disabilità, così come l'impegno per il rispetto dell'ambiente. Una clientela che chiede però un aumento delle corse e anche una maggiore presenza dei controllori e un numero maggiore di punti vendita dei biglietti. Proprio la scelta dei titoli di viaggio, a fronte - come detto - di un crescente utilizzo dell'applicazione, mostra il legame del viaggiatore bergamasco con la tradizione: aumentano gli abbonati, ma rimane alto il numero di chi utizlizza lo storico 'tesserino' da dieci corse.

Altri articoli
Guarda gli altri video