Turismo, Val Seriana e Val di Scalve sempre più europee

Ad agosto la Val di Scalve è stata la meta preferita delle giovani famiglie (italiane e straniere, con prevalenza di olandesi) alla ricerca di sentieri dove camminare o pedalare in e-bike. Le strutture ricettive hanno registrato il tutto esaurito. Scendendo verso Castione della Presolana, invece, gli Infopoint di Promoserio hanno registrato un'utenza pari a circa 200 persone al giorno, prevalentemente famiglie e giovani coppie. L'interesse principale è sempre rappresentato dai percorsi in montagna, escursioni e trekking. L'utenza è per il 95% costituita da italiani, provenienti dalle regioni vicine, ma non mancano inglesi e francesi alla ricerca di percorsi immersi nella natura. L'altopiano di Clusone si riconferma la meta prediletta da anziani e famiglie con bambini piccoli, che vedono nella cittadina dell'Orologio il giusto compromesso tra aria fresca, altitudine e passeggiate. Anche qui alberghi e ristoranti hanno registrato il tutto esaurito. Nella zona dell'Asta del Serio, l'ufficio di Vivi Ardesio conferma il trend positivo degli altri territori. Non si tratta solo di italiani: gli stranieri sono in costante aumento, in particolare i francesi. Le strutture ricettive della zona di Gromo e Valbondione hanno registrato il tutto esaurito nella settimana di Ferragosto grazie al traino della terza apertura delle Cascate del Serio. Nella media valle visitatori italiani e stranieri (con turisti provenienti anche dall'India) alla ricerca dell'aria fresca e del relax garantiti dalla Val Vertova.

Altri articoli
Guarda gli altri video