Martedì 25 gennaio 2011

Giornata della memoria a Clusone
Premiati i ragazzi della scuola media

La giornata della memoria , organizzata dal Consiglio comunale dei ragazzi della scuola media di Clusone, coordinata dal dirigente scolastico Francesco Moioli, ha visto la partecipazione oltre che degli studenti della media, dei loro insegnanti, del sindaco dei ragazzi, Stefano Calegari, del sindaco di Clusone Paolo Olini, delll'arciprete di Clusone monsignor Giacomo Panfilo, del capitano dei carabinieri Luigi Miele con il maresciallo Giuseppe Maida, il tenente della Guardia di Finanza Renzo Murgia, gli alpini di Clusone.

Nel corso della manifestazione sono stati ricordati, da più voci, gli orrori che hanno offuscato l'Umanità nella seconda guerra mondiale, riferiti soprattutto a quello che è successo nei campi di sterminio. Ma è anche stato fortemente ribadito che il ricordo deve aiutare a costruire un mondo di pace, dove la speranza, l'accoglienza, lo spirito di fratellanza devono avere sempre il sopravvento sull'egoismo e sul male.

Concetti sottolineati anche, nella prima fase della manifestazione, agli studenti di terza media, dal presidente provinciale ANED, Gianfranco Cucco . Che ha ricordato quanto sofferto nel periodo del suo internamento in diversi campi di prigionia dove la fame, le offese, le violenze subite sono state indescrivibili. Cucco ha anche mostrato agli studenti, che lo hanno ascoltato in silenzio, la sua piastrina, riportante il numero 6871: “ Nei campi ci hanno privato – ha affermato- persino della nostra identità. E voi ,cari ragazzi, dovete comunque imparare a non far mai male a nessuno a coltivare nei vostri cuori solo il bene”. Nella seconda parte della giornata della memoria sono stati premiati cinque studenti che hanno scritto poesie sulla Shoah.

“Sono state 172 – ha detto in merito Francesco Moioli – le poesie prodotte liberamente dagli studenti di tutte le classi per il concorso “La giornata della Shoah”. Apposita giuria le ha esaminate, stilando infine una non facile graduatoria di merito. Le mie congratulazioni a tutti i partecipanti e agli insegnanti che hanno saputo trasmetter loro quei valori che devono essere alla base di una libera società”. Il primo premio è andato a Maria Laura Biundo, di 1a E, per la poesia “Il cielo del Bambino”; il secondo a Maria Chiara Ceresoli , 1a D, per la poesia “Shoah”; il terzo a Marco Pendezza, 2a B, per la poesia “Il tempo della memoria”; il quarto ad Andrea Fantoni, per la rima “Shoah” e il quinto a Flavio Masseroli,3a A, per la poesia “Shoah. Brani musicali eseguiti dagli studenti hanno caratterizzato le diverse fasi dell'iniziativa, conclusasi con la consegna di medaglia d'onore della Presidenza del Consiglio dei ministri, a quattro clusonesi , già internati in lager nazisti. Il sindaco Olini le ha consegnate a Pietro Olmo, Giovanni Zanoletti e alle vedove , in memoria di Giuseppe Balduzzi e Giuseppe Pezzotta.

La poesia vincitrice del concorso

IL CIELO DEL BAMBINO UNA NEBBIA DI MALINCONIA COPRE IL CIELO/
MA ECCO,E' PUNTEGGIATO DI STELLE,/DISCENDENTI DI ABRAMO/
CHE AVVOLGONO IN UNA NUBE DI SPERANZA/IL BAMBINO, SOLO/
DIETRO IL FILO SPINATO./TORNA POI NELLE BARACCHE/
TRISTEMENTE FELICE/DI CONSERVARE ANCORA/
NEL PROPRIO CUORE/ IL SUO CIELO.

e.roncalli

© riproduzione riservata