Attimi di paura all’Eurospin di Ranica Uomo armato tenta una rapina: arrestato
Gli appuntamenti
Si attende l’autopsia sulla donna uccisa La nuora: «Non può essere stato Antonio»

Si attende l’autopsia sulla donna uccisa
La nuora: «Non può essere stato Antonio»

«Sì, sì, mio suocero è in casa, è qui da noi. Ma non parla e non ha nemmeno dormito: ha pianto tutta la notte ...
Tutti a pranzo Foto del Giorno Tutti a pranzo

La realtà virtuale
nel mondo reale

di Andrea Valesini
La realtà virtuale nel mondo reale

In questi giorni di lutto dopo le scosse sismiche che hanno devastato il Centro Italia, nella piazza social di Facebook non circolano solo appelli alla solidarietà con le popolazioni colpite dal terremoto, ma anche inquietanti tesi complottiste sull’origine del tragico evento naturale. Un paio di settimane prima invece, nel pieno del dibattito sul terrorismo di matrice islamica che ha ferito l’Europa, in quella stessa piazza fu rilanciato il discorso di Benedetto XVI a Ratisbona, accompagnato da letture manipolatorie delle parole del Pontefice e da certezze sulla motivazione all’origine delle sue dimissioni dal soglio di Pietro l’11 febbraio 2013: sarebbero state indotte da personaggi vaticani contrari alla (falsa nella realtà) posizione anti islam di Ratzinger.

L’inerzia politica
più grave del sisma

di Stefano Sepe
L’inerzia politica più grave del sisma

Nei concitati giorni seguenti il rovinoso terremoto che – nel dicembre 1908 – aveva raso al suolo Messina e Reggio Calabria il generale Francesco Mazza, nominato dal governo Commissario con pieni poteri, ventilò la possibilità di cannoneggiare dal mare le due città per scongiurare il pericolo di epidemie. Fortunatamente l’idea non ebbe seguito, ma resta come un monito rispetto alla complessità e alla difficoltà di fare scelte adeguate nel fronteggiare situazioni eccezionali.

Da Zanica un ristorante
in Thailandia

di Matteo Spini
Da Zanica un ristorante in Thailandia

Sole perenne, un’infinità di sorrisi e, ora, anche un premio luccicante sullo scaffale. La bilancia di Cristian Uleri ha dimenticato cosa sia l’equilibrio tanto tempo fa, quando l’amore per la sua nuova casa ha fatto scivolare sullo sfondo il legame con le sue radici: bergamasco di Zanica, quarantadue anni, da nove (che diventano diciannove ampliando l’orizzonte fino al suo primo approdo) vive in Thailandia, sull’accogliente spiaggia di Hua Hin, centonovanta chilometri da Bangkok, secondo un’indagine la settima città al mondo dove conviene ritirarsi dopo la pensione.

Darwinismo sociale
dallo sport alla politica

di Diego Colombo
Darwinismo sociale dallo sport alla politica

Il darwinismo sociale consiste nell’idea che la lotta sostenuta da ciascun individuo per la sopravvivenza produca effetti benefici per la società nel suo complesso. Nell’Ottocento ci sono stati pensatori anglosassoni che utilizzarono la selezione naturale per giustificare prospettive a sostegno delle diffuse diseguaglianze: sopravvive e avanza il più adatto, mentre chi lo è meno è destinato a soccombere.

Bambini, non è più tempo
di favole ed eroi

di Gigliola Alfaro
Bambini: non è più tempo di favole ed eroi È il trionfo della quotidianità e del presente

C’era una volta…». Così iniziavano le favole… Ma oggi, al tempo di internet, app e televisione, i nostri bambini leggono ancora le favole che hanno per protagonisti eroi pronti a tutto per far trionfare il bene? Negli Stati Uniti la National Rifle Association, un’organizzazione che agisce in favore dei detentori di armi da fuoco, sul suo blog ha iniziato a riscrivere i classici per bambini mettendo in mano ai protagonisti fucili e pistole. E che dire delle favole «gender» che sono state al centro di polemiche in alcune scuole in Veneto e in Toscana?