Viaggio nell’ex Diurno C’è l’allarme infiltrazioni

Viaggio nell’ex Diurno
C’è l’allarme infiltrazioni

Scendi la scalinata in marmo e ti ritrovi catapultato in un altro mondo, nei «sotterranei» della città. Benvenuti all’ex Diurno: mille metri quadri sotto piazza Dante, nel cuore del centro piacentiano, chiusi a chiave da quarant’anni e che il Demanio ha aperto a L’Eco di Bergamo.
Gli appuntamenti del weekend
Tags
Dai, dammi un bacio... Foto del Giorno Dai, dammi un bacio...

Scontro di anime
in atto a Palmira

di Alberto Carrara
Scontro di anime in atto a Palmira

Ormai Palmira è sotto le bombe. Da tutte le notizie trapela l’ansia, neanche tanto tacitata, che la straordinaria città possa fare la fine che hanno fatto il museo di Mossul, i resti di Nimrud e quelli di Hatra. Palmira, una straordinaria città dove tutto è fascinoso: i resti, il deserto attorno, e poi, soprattutto, la storia.

Bianco, rosso, verde

di Giorgio Gandola
Bianco, rosso, verde

Dov’è la bandiera? La polemica è scoppiata ieri, quando il presidente della Provincia autonoma di Bolzano, Arno Kompatscher, ha opposto il suo rifiuto a esporre il tricolore sulle facciate degli uffici pubblici domani 24 maggio per ricordare il passaggio dei primi fanti sul Piave. Di fatto l’inizio della prima guerra mondiale italiana.

Spazio ai giovani
Si pensa al futuro

di Marco Sanfilippo
Spazio ai giovani Si pensa al futuro

Penultima giornata di campionato e prima con l’Atalanta già aritmeticamente salva. I nerazzurri stanno già pensando al futuro e contro il Chievo a Verona vedremo una squadra bergamasca sperimentale. È vero che ci sono numerosi giocatori squalificati (Pinilla, Carmona, Migliaccio e Denis che deve scontare l’ultima giornata di stop), ma - anche se fossero stati arruolabili - probabilmente mister Reja avrebbe lo stesso puntato sui giovani.

Monsignor Romero
martire dei poveri

Monsignor Oscar Romero martire e pastore fra i campesinos

«Già Benedetto XVI, poco prima di dimettersi, aveva disposto che il processo di beatificazione di monsignor Oscar Romero andasse avanti secondo la prassi, dopo che per anni la Congregazione per la dottrina della fede aveva esaminato l’ortodossia dei testi e discorsi di Romero. Così era avvenuto perché c’era chi dubitava della sua ortodossia e il fatto che Romero fosse divenuto un simbolo della sinistra e della rivoluzione, ciò che in realtà non corrispondeva alla sua persona, non aiutava a presentarlo come lui stesso diceva di essere, cioè un pastore. Poi, certo, Papa Francesco con la sua conoscenza diretta dell’America Latina e la sua stima per Romero ha creato un clima di forte valorizzazione della sua figura».

«Io, Indianapolis
e 54 mila opere d’arte»

di Elena Catalfamo
Da Bergamo al Museo di Indianapolis «Così promuovo 54 mila opere d’arte»

Un paio di settimane fa il quotidiano inglese «The Guardian» le ha dedicato un’ampia intervista nella sezione Cultura del suo sito Internet e ad aprile è stata invitata a tenere una conferenza al MuseumNext2015, uno dei più importanti eventi dedicati ai professionisti della rete culturale che si è tenuta a Ginevra.

«Football Heroes»
È la storia del calcio

«Football Heroes» È la storia del calcio

Resterà aperta per tutto il periodo dell’Expo, nel cuore di Milano, la grande mostra «Football Heroes - Storie di calciatori», organizzata dall’Associazione Italiana Calciatori insieme a «La Gazzetta dello Sport», con il patrocinio della Regione Lombardia e di Confcommercio.

Video del giorno