Le società di calcio paghino gli straordinari alla polizia
Tags
BergamoScienza in festa con la Cracking-art Foto del Giorno BergamoScienza in festa con la Cracking-art

Lavoro in Meridiana?
Meglio la cassa

di Giorgio Gandola
Lavoro in Meridiana?  Meglio la cassa

Tornare al lavoro? Mai. La breve storia è uno spaccato delle degenerazioni che fanno del nostro paese un paese in declino e della nostra società una società ormai capace di percepirsi in buona parte assistenziale. Lo Stato etico? Eccolo in tutto il suo splendore.

Diego Della Valle
e le scarpe d’Italia

di Maurizio Crippa
Diego Della Valle e le scarpe d’Italia

L’ultima che aveva detto, con l’aria di uno che sa scrutare la politica internazionale (i due stavano in America), era stata: «Renzi e Marchionne sono due sòle». Noi del Nord diremmo due chiaviche, ma il senso è lo stesso. Prima aveva spiegato che «Renzi è in tilt», e tempo addietro che Nanni Bazoli, il patron di Banca Intesa che gli aveva fatto lo sgambetto sulla porta d’ingresso del Corriere della Sera, il salotto buono per eccellenza, era nient’altro che un «arzillo vecchietto». A Jaki Elkann era andata anche peggio, si prese direttamente dell’«imbecille».

Nel modello inglese
ospiti nel proprio settore

di Dino Nikpalj
Nel modello inglese ospiti nel proprio settore

Home and away. Nel tanto decantato modello inglese i tifosi ospiti hanno uno settore riservato e non sono ammessi negli altri, tanto più se sfoggiano maglie, sciarpe o qualsiasi altro orpello del proprio team. Home and away. Concetti che nel tanto decantato (spesso a sproposito) modello inglese funzionano a mo’ di colonne d’Ercole. In Premier League, ma anche nelle serie minori, i tifosi ospiti hanno uno settore riservato e non sono ammessi negli altri, tanto più se sfoggiano maglie, sciarpe o qualsiasi altro orpello del proprio team.

Da Bergamo alla Nasa
«Ora studio i marziani»

di Carmen Tancredi
Da Bergamo alla Nasa «Ora  studio i marziani»

Da ragazzina, racconta, all’istituto magistrale Secco Suardo di Bergamo si sentiva un pesce fuor d’acqua: «Già, proprio non mi piacevano quegli studi pedagogici. Mi nutrivo di libri di fantascienza, e facevo esperimenti con qualunque cosa mi capitasse fra le mani». Ora è alla Nasa.

Video del giorno