Il governo tassa le videocamere Il Comune si ribella: «Assurdo»

Il governo tassa le videocamere
Il Comune si ribella: «Assurdo»

Vuoi garantire la sicurezza attraverso le telecamere? E allora paga. Il ministero per lo Sviluppo economico ha infatti stabilito, con una circolare datata 24 febbraio, che i Comuni, e i Consorzi fra questi costituiti, sono tenuti a pagare un balzello sui sistemi di videosorveglianza attivi, o in procinto di esserlo, all’interno dei loro territori.
Gli appuntamenti
«Beccati con la farina bergamasca nel sacco» Foto del Giorno «Beccati con la farina bergamasca nel sacco»

La lotta all’Isis
I ritardi da colmare

di Fulvio Scaglione
La lotta all’Isis I ritardi da colmare

Definire «attacco al Parlamento» l’incursione che ieri, a Londra, ha seminato il panico nella zona di Westminster è senz’altro esagerato. Ma i morti e i feriti sono una questione fin troppo seria, e non solo per la capitale che nel 2005 pagò il tributo di 26 vite al terrorismo islamico. L’uomo che ha scagliato un’automobile contro la folla e poi ha pugnalato a morte un poliziotto è il fratello di sangue degli altri stragisti che hanno colpito in tutta Europa, da Nizza in Francia a Orlando negli Usa a Berlino in Germania. E proprio per questo, dunque, costituisce un pericolo ancor più insidioso e sfuggente.

L’Europa, le sfide
per il rilancio

di Franco Cattaneo
L’Europa, le sfide per il rilancio

Sabato si celebrano i 60 anni dei Trattati di Roma che hanno istituito le Comunità europee e mercoledì prossimo inizia la procedura per l’uscita dell’Inghilterra dall’Ue. Nel ’57, dopo la nascita della Comunità economica del carbone e dell’acciaio nel ’51, la piccola Europa sognava in grande grazie anche alla forte iniziativa italiana, oggi la grande Europa a 27 pensa in piccolo. È un momento difficile, ma si spera superabile: il vertice europeo, che non sarà certo risolutivo, può comunque indicare la giusta direzione per ripartire.

Più terreno, Petagna
merita la maglia azzurra

di Andrea Benigni
Più terreno, Petagna  merita la maglia azzurra

Tre a zero al Pescara, la scoppola di San Siro subito archiviata, la stessa Inter riagganciata (a 55 punti, record dell’Atalanta in serie A), il Milan riscavalcato (e di nuovo a -2), accorciate le distanze dalla Lazio (che è a +2): in soldoni gli uomini di Gasperini rientrano in zona Europa, sesti solo per via della differenza reti a favore dell’Inter che è quinta pur avendo gli stessi punti.

Al Parlamento europeo
per le politiche energetiche

di Matteo Macoli
Al Parlamento europeo per le politiche energetiche

Dossier fondamentali di politica energetica, politica industriale e telecomunicazioni che riguardano direttamente la vita di tutti i giorni dei cittadini: è quello che transita presso la Commissione per l’industria, la ricerca e l’energia del Parlamento Europeo (Itre). Vicepresidente della commissione è l’europarlamentare italiana Patrizia Toia, suo assistente parlamentare è il bergamasco Niccolò Querci, 29 anni, nato e cresciuto tra i quartieri di San Tomaso e Villaggio degli Sposi.

Sorpresa: sono gli italiani
il popolo più sano al mondo

di Diego Colombo
Sorpresa: sono gli italiani il popolo più sano al mondo

Un Paese depresso, stagnante, sempre più anziano e dove i giovani non trovano lavoro? Su con la vita! L’Italia scoppia di salute. È il Paese con la popolazione più sana del mondo, nonostante la situazione economica difficile. Lo sancisce la classifica «Bloomberg Global Health Index» riguardante 163 Paesi. Un bambino nato in Italia ha un’aspettativa di vita di ottant’anni. Seguono Islanda, Svizzera, Singapore, Australia. Gli Stati Uniti sono al 34o posto.