Clusone: night club davanti alla caserma Arrestata sudamericana per sfruttamento
Gli appuntamenti del weekend
Tags
Bandiere a scuola Foto del Giorno Bandiere a scuola

Lo stadio a nuovo
Le partite da giocare

di Andrea Valesini
Lo stadio a nuovo Le partite da giocare

Nei suoi 87 anni di vita, lo stadio di Bergamo ne ha viste di battaglie. Quelle sportive al suo interno, ma anche quelle politiche che lo hanno avuto come oggetto di diatribe a Palafrizzoni e non solo. Di altre battaglie, quelle fra ultrà, ne parleremo in seguito. Per restare agli anni 2000, in principio fu Treviolo. Lì era stata individuata un’area dove realizzare un nuovo impianto. Fu il calcio d’inizio di una partita che in tempi recenti sembrava non avere più sbocco. Un risultato positivo è stato invece raggiunto in questi giorni, con l’accordo di massima raggiunto fra l’Atalanta e il Comune per l’avvio di un primo cantiere.

La musica di Iglesias

di Giorgio Gandola
La musica di Iglesias

Una volta c’era «We can», adesso c’è «Podemos». Più o meno lo stesso messaggio al cuore del cittadino. Poter cambiare le cose è da sempre il primo elemento di spinta verso l’utopia dell’uguaglianza sociale e l’ultimo elemento tenuto in conto da chi - grazie a questa spinta - è arrivato al potere.

«L’Europarlamento?
Una macchina complessa»

di Marco Bargiggia
«L’Europarlamento? Una macchina complessa»

Lavorare per il Parlamento europeo significa vedere in azione una macchina complicata e interessante, e, da dietro le quinte, scorgere l’evoluzione della politica internazionale. È come far parte di un’Europa in miniatura, un microcosmo nel quale conoscere in via diretta specificità, pregi e difetti di tutti i 28 Paesi membri. E ancora, dove incontrare persone che hanno fatto pezzi di storia del mondo contemporaneo, come il Papa o Bill Gates.

Volare sulle ali si può
Ma a centrocampo?

di Marco Sanfilippo
Volare sulle ali si può Ma a centrocampo?

C’è ancora la sfida contro il Milan da giocare e onorare domenica sera, no scusate, sabato sera (spostare una partita nella stessa settimana in cui si disputa è uno schiaffo ai tifosi. È triste dirlo, però ormai nulla più ci stupisce del mondo del calcio, come i due accoltellamenti nel derby di Roma che saranno derubricati a fenomeno di costume...), ma Edy Reja è già proiettato decisamente nel futuro nerazzurro.

Monsignor Romero
martire dei poveri

Monsignor Oscar Romero martire e pastore fra i campesinos

«Già Benedetto XVI, poco prima di dimettersi, aveva disposto che il processo di beatificazione di monsignor Oscar Romero andasse avanti secondo la prassi, dopo che per anni la Congregazione per la dottrina della fede aveva esaminato l’ortodossia dei testi e discorsi di Romero. Così era avvenuto perché c’era chi dubitava della sua ortodossia e il fatto che Romero fosse divenuto un simbolo della sinistra e della rivoluzione, ciò che in realtà non corrispondeva alla sua persona, non aiutava a presentarlo come lui stesso diceva di essere, cioè un pastore. Poi, certo, Papa Francesco con la sua conoscenza diretta dell’America Latina e la sua stima per Romero ha creato un clima di forte valorizzazione della sua figura».

«Football Heroes»
È la storia del calcio

«Football Heroes» È la storia del calcio

Resterà aperta per tutto il periodo dell’Expo, nel cuore di Milano, la grande mostra «Football Heroes - Storie di calciatori», organizzata dall’Associazione Italiana Calciatori insieme a «La Gazzetta dello Sport», con il patrocinio della Regione Lombardia e di Confcommercio.

Video del giorno