L'Editoriale
Conflitto in Libia Europa disarmata

Conflitto in Libia
Europa disarmata

L’Unione europea si trova nuovamente davanti a scelte epocali che potrebbero cambiare la natura stessa dell’organizzazione. Le sfide del XXI secolo impongono infatti decisioni rapide, ferme e lungimiranti. La crisi libica, ad esempio, ha mostrato come la mancanza di una voce sola comunitaria abbia aggravato la situazione. È vero, sono gli Stati nazionali a essere i «maggiori azionisti» dell’Ue e non si può chiedere loro di cedere al centro ulteriori poteri anche in politica estera dopo quelli in campo monetario. Ma qui in ballo, invero, c’è ora qualcosa di tremendamente più importante: si sta mettendo indirettamente in discussione la stessa concezione di Unione europea come la intesero i Padri fondatori – ossia uno spazio di libertà, diritto, democrazia, libero mercato e quant’altro – campione politico ed economico, ma non militare.